Menu
Cerca
Giussano

Ruba un marsupio e partorisce, denunciata ladra 33enne

Il furto era stato consumato nella piscina Sport Active S.S.D

Ruba un marsupio e partorisce, denunciata ladra 33enne
Cronaca Caratese, 23 Agosto 2020 ore 12:47

Ruba un marsupio dalla piscina, scappa insieme al compagno e poi partorisce. Ma a più di un mese di distanza dal furto i Carabinieri li hanno individuati e denunciati.

Ruba un marsupio e partorisce, ladra beccata

Pensava di averla fatta franca la ladra 33enne palermitana che insieme al convivente, un 45enne napoletano, si era impossessata di un marsupio contenente oltre a documenti personali e un telefono cellulare, anche 100 euro in contanti. E invece dal 19 luglio i Carabinieri della stazione di Giussano hanno lavorato per trovare i responsabili di quel furto avvenuto negli spazi della piscina “Sport Active S.S.D” di via Conciliazione. In particolare, hanno fatto sapere i militari dell’Arma, grazie alle testimonianze raccolte, i Carabinieri sono riusciti a ricostruire la dinamica dell’accaduto e a ricollegare le descrizioni degli autori al mezzo utilizzato per allontanarsi e far predere le tracce. Tranne i contanti, tutto il resto è stato riconsegnato al legittimo proprietario, anche grazie alla tecnologia gps del cellulare che ha permesso fin da subito di tenere traccia degli spostamenti del telefonino. La ladra (denunciata in stato di libertà insieme al convivente) pochi giorni dopo aver commesso il fatto ha dato alla luce sua figlia.

Vittima del furto avvenuto più di un mese fa nella piscina di Giussano è un 53enne di Seregno che si trovava nell’impianto insieme alla figlia.

TORNA ALLA HOME

Necrologie