San Giovanni, “Giovannino d’oro” a Galliani e Mapelli

I riconoscimenti legati a San Giovanni verranno consegnati lunedì mattina sotto i portici dell'Arengario. Premi anche a Marina Cirulli e Emma Corsellii

San Giovanni, “Giovannino d’oro” a Galliani e Mapelli
Monza, 19 Giugno 2019 ore 13:28

“Giovannino d’oro”, premio a Galliani e Mapelli. L’amministratore delegato del Monza e il magistrato recentemente scomparso sono tra i quattro premiati che lunedì mattina riceveranno la massima onorificenza cittadina legata a San Giovanni, santo patrono della città.

San Giovanni, la cerimonia

Si terrà lunedì 24 come da tradizione alle 12 in piazza Roma, sotto i portici dell’Arengario. La cerimonia si svolgerà lunedì dopo la messa delle 10.30 in Duomo presieduta da sua eminenza Pierantonio Tremolada, Vescovo di Brescia e alla presenza del sindaco Dario Allevi e delle autorità cittadine.

San Giovanni, il premio

Il “Giovannino d’Oro” che vanta una tradizione trentennale, è annualmente conferito a quattro eccellenze cittadine che si sono distinte nel mondo dell’impresa, della cultura, dell’arte, del sociale, dell’educazione, dello sport e in altri ambiti: per questa edizione verranno consegnati due premi alla memoria e due a personalità eccellenti. Il premio “Corona Ferrea” è invece destinato ad una associazione cittadina.

I premiati

Come detto il riconoscimento andrà a Walter Mapelli (alla memoria), scomparso l’8 aprile. Mapelli è stato per trenta anni Sostituto Procuratore al Palazzo di Giustizia di piazza Garibaldi, protagonista delle grandi inchieste degli anni Novanta, che spesso dal capoluogo brianzolo si sono estese al territorio nazionale. Sempre alla memoria, il “Giovannino d’oro” andrà a Emma Corselli Perfetti, docente di geografia economica al Mosè Bianchi, ha dedicato trent’anni all’insegnamento e alla formazione dei giovani. Fondatrice della sezione monzese di Italia Nostra nel 1972 è stata tra i fondatori del Fai, Fondo italiano per l’ambiente e membro del Centro documentazioni Residenze Reali Lombarde. Tra le persone in vita, il premio andrà poi ad Adriano Galliani.  Imprenditore e sportivo dall’entusiasmo incontenibile, ha vissuto da protagonista uno dei periodi più fortunati del Calcio Monza.  La scorsa stagione è tornato in città con un ruolo di primo piano restituendo in pochi mesi nuovo slancio ed entusiasmo alla squadra e ai tanti appassionati biancorossi che si augurano di tornare protagonisti nel panorama calcistico nazionale. “Giovannino d’oro” anche per Marina Cirulli. Docente, ha istruito, educato e cresciuto generazioni di monzesi: insegnante dai primi anni Ottanta, conclude la sua brillante carriera alla scuola primaria Volta, di cui rappresenta tuttora un punto di riferimento e un volto insostituibile.

Premio “Corona Ferrea”

Sarà assegnato all’Associazione Monza Marathon Team, che nel primo decennio di attività si è distinta per la brillante capacità di coniugare la passione sportiva con progetti concreti di solidarietà a favore di numerose Onlus del territorio.

Il commento del sindaco

“E’ un onore premiare in occasione di San Giovanni quanti contribuiscono a fare grande la nostra città e a costruire nel quotidiano una comunità sempre più solida e coesa– dice il sindaco Dario Allevi Ancora una volta sono persone eccezionali che nella loro quotidianità esprimono bene l’anima generosa di questa terra”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia