Cronaca

San Maurizio ne fa 25: grande festa con l'arcivescovo Delpini

Moltissimi i fedeli che hanno festeggiato con l'arcivescovo di Milano

San Maurizio ne fa 25: grande festa con l'arcivescovo Delpini
Cronaca Vimercatese, 01 Novembre 2017 ore 11:43

San Maurizio ne fa 25: grande festa con l'arcivescovo Delpini. Una vera e propria festa quella vissuta ieri dalla parrocchia di San Maurizio insieme a monsignor Mario Delpini. L'arcivescovo di Milano è infatti tornato a Vimercate in occasione del 25esimo anno della chiesa del complesso parrocchiale del quartiere. Ieri alle 18 ha celebrato la santa messa insieme a moltissimi fedeli e ai sacerdoti della Comunità Pastorale Beata Vergine del Rosario con il responsabile don Mirko Bellora. Un evento pensato in occasione dell'anniversario della dedicazione della chiesa al beato Andrea Carlo Ferrari, avvenuta il 31 ottobre del 1992 dall'allora arcivescovo di Milano Carlo Maria Martini.

L'arrivo

 

Le parole dell'arcivescovo

"Come fa ad andare avanti il mondo? Perché non è ancora finito? - ha esordito provocatorio l'arcivescovo Delpini durante l'omelia - Perché ritarda il disastro generale? Perché esistono i servi del Dio vivente, sono dappertutto, abitano fra gli uomini ma sono sconosciuti. Non intendono la vita come carriera per arrivare prima e lasciare dietro gli altri, ma come servizio. Sono dappertutto e sono una presenza così quotidiana e modesta che sono considerati scontati, non ci si accorge più che esistono eppure sono loro, che tengono in piedi il mondo, come le colonne del tempio. Quanti sono? Sono una moltitudine immensa, perciò va avanti la Storia. E questo luogo - ha concluso - fatto di gente, mura, speranza e operosa dedizione, io credo, che sia frequentato da loro che anche questa sera riempiono questa chiesa".

Le autorità

Ad affollare la chiesa anche le autorità del paese e il sindaco Francesco Sartini, oltre ai numerosi fedeli con cui l'arcivescovo ha poi festeggiato presso la Locanda di Cana con un aperitivo.

"Il meglio deve ancora venire"

"Ora, superata l'adolescenza ci mettiamo in cammino verso la giovinezza - ha concluso don Michele Di Nunzio - Che ci fa capire il bello di scoprirsi famiglia con le altre parrocchie della nostra comunità".

 

Il saluto dei giovani

Non è mancata la presenza della Pastorale Giovanile che ha voluto salutare l'arcivescovo ricordando le parole da lui pronunciate durante la Redditio Symboli in Duomo dello scorso 8 ottobre.

IN EDICOLA SUL GIORNALE DI VIMERCATE DEL PROSSIMO MARTEDI' 7 NOVEMBRE IL SERVIZIO CON LE FOTO E I COMMENTI DEI PROTAGONISTI DELL'EVENTO.

Seguici sui nostri canali
Necrologie