BrianzAcque

San Valentino porta due nuove case dell’acqua ad Arcore e a Lesmo

Inaugurate questa mattina alla presenza dei sindaci Rosalba Colombo e Roberto Edoardo Antonioli, e del presidente di BrianzAcque, Enrico Boerci.

San Valentino porta due nuove case dell’acqua ad Arcore e a Lesmo
Cronaca Vimercatese, 14 Febbraio 2021 ore 13:54

San Valentino porta in regalo alla comunità brianzola due nuove case dell’acqua. Una, ad Arcore, l’altra a Lesmo. Per entrambi i comuni, si tratta del primo chiosco di acqua pubblica a Km.0 realizzato da BrianzAcque in collaborazione con le Amministrazioni municipali. Semplici e veloci le inaugurazioni nel pieno rispetto delle disposizioni anti-Covid, avvenute alla presenza del presidente e AD del gestore unico dell’idrico brianzolo, Enrico Boerci e dei sindaci, Rosalba Colombo e Roberto Edoardo Antonioli.

Inaugurate le case dell’acqua

La prima ad entrare in funzione è stata quella di Lesmo, situata in via Volta, nella frazione Gerno, nella piazzetta antistante le case comunali. Quindi, è stata la volta di quella di Arcore che ha trovato posto in via Edison, tra piazza Pertini e largo Arienti. Entrambe distribuiscono acqua liscia e gasata, a temperatura ambiente o refrigerata, con la possibilità di fare rifornimenti 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno. Di norma, l’acqua ha un costo di 5 centesimi al litro ma, BrianzAcque, con l’esplosione della pandemia, per andare incontro al territorio e alle comunità locali in un periodo di crisi sanitaria che è anche economica e sociale, ha deciso di renderla gratuita e di mantenerla tale fino a emergenza conclusa. Prossimamente però per effettuare i prelievi, anche ad Arcore e a Lesmo, servirà essere in possesso dell’apposita tessera che potrà essere prelevata da appositi distributori automatici dopo che saranno collocati negli spazi dei due Municipi.

Nella provincia di Monza e Brianza 80 self-service idrici

Afferma Enrico Boerci, presidente e Ad di BrianzAcque: “La domenica è un giorno di festa e noi siamo davvero felici di essere qui per inaugurare questi chioschi in due Comuni soci, che ancora ne erano privi. Sono nuovi tasselli che si aggiungono al sistema di quasi un’ottantina di self service idrici collocati sul territorio di Monza e Brianza con i quali diamo concreta attuazione alle politiche di sostenibilità ambientale. Le casette distribuiscono acqua di ottima qualità a Km. 0, supercontrollata da rigorose analisi di laboratorio a cadenza mensile e del tutto sicura. Mi auguro che i cittadini di Arcore e di Lesmo ne vorranno fare uso, contribuendo così alla diffusione e alla crescita di una nuova cultura della risorsa idrica, alla riduzione del rifiuto plastico usa e getta e all’inquinamento”.

Soddisfatta il sindaco di Arcore

Per il sindaco di Arcore, Rosalba Colombo: “La Casetta dell’acqua è un altro esempio di buone pratiche. BrianzAcque ancora una volta ha dimostrato sensibilità verso i temi ambientali in collaborazione con l’Amministrazione comunale. Meno rifiuti e meno CO2 dovuta al trasporto, coniugando risparmio economico ad una ottima acqua da bere in tutta sicurezza. Un piccolo gesto che ha un enorme valore di cultura ambientale, di presa di coscienza che insieme si può fare”.

Il grazie del sindaco di Lesmo

Roberto Edoardo Antonioli, sindaco di Lesmo, da parte sua commenta: “A nome dell’intera nostra cittadinanza, e in particolare della comunità della frazione di Gerno, ringrazio BrianzAcque, per l’installazione della casa dell’acqua di cui ci fa regalo. Da sempre sensibile alle politiche della sostenibilità ambientale, l’Amministrazione comunale di Lesmo è conscia dello stimolante significato che lo strumento di cui ci viene fatto dono riveste, in termini di educazione al miglioramento dell’ambiente e della qualità della vita. A questo proposito desidero esprimere al presidente Enrico Boerci il mio sincero apprezzamento per l’attività che BrianzAcque – di cui ci onoriamo di essere soci – svolge con grande competenza a favore del territorio e a beneficio dei suoi utenti, all’insegna della valorizzazione della risorsa idrica”

BrianzAcque raccomanda il rispetto delle regole

Nell’effettuazione dei rifornimenti, il gestore unico del servizio idrico integrato di Monza e Brianza, ricorda agli utenti l’osservanza delle norme di sicurezza per il controllo e la gestione dell’emergenza epidemiologica in atto. In particolare, raccomanda di non creare assembramenti e di rispettare le disposizioni igienico sanitarie vigenti. Con la pandemia, BrianzAcque ha potenziato il servizio di pulizia e di sanificazione delle strutture e degli impianti effettuando interventi a cadenza bisettimanale.

Acqua sempre controllata

L’acqua erogata dalle casette è la stessa che esce dal rubinetto, ulteriormente sterilizzata con lampade Uv per migliorarne il sapore senza dispersione delle qualità organolettiche. Oltre ad essere buona ed ecologica, la risorsa idrica di queste strutture è controllata e sempre controllabile. Per conoscere la qualità dell’H2O distribuita e sapere dove sono posizionati i chioschi basta accedere al sito http://www.brianzacque.it, da poco rinnovato nei contenuti e nella grafica.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli