Cronaca
Ornago

Scappa all'alt e poi cade dallo scooter, preso con la droga

Dopo essere finito a terra il giovane marocchino si è scagliato contro i militari con calci e pugni, ma è stato bloccato e arrestato.

Scappa all'alt e poi cade dallo scooter, preso con la droga
Cronaca Vimercatese, 27 Maggio 2022 ore 07:47

E' fuggito all'alt imposto dai carabinieri, ma durante la fuga è caduto dallo scooter, rubato, ed è stato acciuffato e arrestato per detenzione di droga, resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione.

Non si è fermato all'alt

E' accaduto nei giorni scorsi a Ornago. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Vimercate, durante un controllo nel attorno all'1.30, hanno intimato l’alt ad un ciclomotore. Il conducente non si è fermato e ha tirato dritto a tutta velocità.

E' caduto e poi si è scagliato contro in carabinieri

Percorse poche centinaia di metri in via Ciucani, sempre in territorio di Ornago, a causa asfalto reso viscido dalla pioggia, ha perso il controllo dello scooter ed è finito a terra, dove è stato raggiunto prontamente dai militari. Il giovane, marocchino, per sottrarsi al controllo non ha esitato a scagliarsi con calci e pugni contro i due carabinieri che, in ogni caso, sono riusciti a bloccarlo senza gravi conseguenze.

Hashish, marijuana, cocaina e tanti soldi

Il magrebino è stato quindi sottoposto a perquisizione personale e veicolare. I militari hanno presto rinvenuto varie bustine di cellophane contenenti diverse sostanze stupefacenti (un pezzo di 30 grammi  di hashish, una bustina con 2 grammi  di marijuana ed una dose da 1 grammo di cocaina).  Inoltre  il giovane aveva con sé circa 3.200 euro in banconote di vario taglio ritenute frutto dell'attività di spaccio.

Perquisizione domiciliare

Successivamente i militari si sono trasferiti nell'abitazione del giovane dove hanno proceduto con un'ulteriore perquisizione che ha consentito di scovare ulteriori 4 grammi di hashish.

I reati: detenzione di droga, resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione

Il marocchino è stato quindi  dichiarato in arresto per i reati di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, resistenza a Pubblico ufficiale e ricettazione.

Ai domiciliari

Al termine della stesura degli atti presso la caserma cittadina il giovane è stato trattenuto presso le camere di sicurezza per essere, nella stessa mattinata, accompagnato presso il Tribunale di Monza per essere giudicato con il rito direttissimo, che si è concluso con la convalida dell’arresto e l’emissione della misura cautelare degli arresti domiciliari.

Targa rubata

Ulteriori verifiche hanno permesso di accertare che sullo scooter  su cui viaggiava il ragazzo era stata apposta una targa di un altro ciclomotore; targa rubata alcuni giorni prima a Robbiate.  Rintracciato il proprietario, i carabinieri hanno provveduto alla restituzione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie