Scappano dopo il furto e finiscono in un fosso: arrestati

Avevano rubato 94 pacchetti di sigarette in un bar di Concorezzo

Scappano dopo il furto e finiscono in un fosso: arrestati
25 Maggio 2017 ore 15:20

Scappano dopo il furto e finiscono in un fosso: arrestati

L’auto dei ladri rimossa dalla società di soccorso stradale Lanzanova

Il furto in un bar di Concorezzo. Poi la fuga verso Monza, finita in un fosso in prossimità dell’Esselunga di viale Libertà.

Martedì verso le 22 una banda di ladri composta da un bosniaco e da due italiani ha preso d’assalto un bar sulla provinciale Milano-Imbersago. I malviventi hanno preso un grosso quantitativo di pacchetti di sigarette – quasi un centinaio – poi sono scappati.

Nel frattempo è scattato l’allarme e i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Vimercate si sono messi sulle loro tracce, intercettandoli poco dopo lungo la strada che porta a Monza.

E proprio a Monza, nelle vicinanze dell’Esselunga di viale Libertà, la loro fuga è terminata. Il conducente ha infatti perso il controllo del veicolo, un’ Alfa 156, andando a finire nel fosso a ridosso della Sp 60.

Lì sono stati raggiunti dai Carabinieri e dagli agenti della Polizia di Stato di Monza, intervenuti a supporto dei colleghi. Uno è stato fermato subito. Gli altri due sono stati bloccati mentre tentavano di scappare in un campo.

I tre sono quindi stati arrestati. Si tratta di un 48enne bosniaco e di due ragazzi italiani di 25 e 28 anni. Tutti con diversi precedenti alle spalle.

A rimuovere l’auto è intervenuta la società di soccorso stradale Lanzanova. All’interno del veicolo sono stati trovati 94 pacchetti di sigarette, subito restituiti al legittimo proprietario.

Al processo per direttissima, celebrato il giorno successivo in Tribunale a Monza, il giudice ha convalidato l’arresto.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia