Scoperto arsenale da guerra a Senago, in manette 44enne di Limbiate (VIDEO)

Blitz dei Carabinieri, scoperto un arsenale e auto rubate, pronti per essere utilizzati per azioni criminose. Arrestato 44enne di Limbiate che dovrà rispondere di armi illegali e da guerra e di ricettazione.

Scoperto arsenale da guerra a Senago, in manette 44enne di Limbiate (VIDEO)
03 Marzo 2017 ore 15:45

Una vera e propria base logistica di rapinatori di portavalori è stata scoperta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Milano nel corso di un blitz all’interno di un capannone nella periferia di Senago.

I locali, formalmente sede di un’azienda di lavorazione dei metalli, erano utilizzati per occultare automobili rubate, pronte per essere usate per i colpi, nonché un vero e proprio arsenale di armi da guerra, con matricole abrase e caricatori innestati. I Carabinieri della Stazione di Senago, che controllavano l’area da qualche giorno, hanno fatto irruzione nei locali scoprendo 4 Alfa Romeo Giulietta, un Land Rover Evoque, e un Opel Mokka provento di furti consumati tra il milanese e la Brianza. Bottiglie di plastica contenenti benzina posizionate nell’abitacolo di ogni auto e la presenza, vicino ai veicoli, di giubbini antiproiettile e passamontagna, ha indotto i Carabinieri ad approfondire le ricerche, conclusesi con il rinvenimento di 4 fucili mitragliatori da assalto AK47 di fabbricazione egiziana e sovietica cal. 7,62×39; di una pistola semiautomatica di fabbricazione austriaca cal. 9×21; di 1 pistola semiautomatica di fabbricazione italiana calibro 7,65; di 1 fucile a pompa di fabbricazione italiana calibro 12, nonché di munizionamento, 5 giubbotti antiproiettile, 5 passamontagna, 50 chiodi “azzoppamuli” a 5 punte, 2 motoseghe trancia lamiere e ricetrasmittenti.

Il conduttore della ditta, un 44enne di Limbiate, già noto alla giustizia, presente al momento del blitz, è stato arrestato e dovrà rispondere di detenzione di armi illegali e da guerra e di ricettazione.

Sia i veicoli che l’arsenale sono stati sottoposti a sequestro, per l’esecuzione di indagini tecniche volte a determinarne la presenza di materiale biologico, la provenienza e l’eventuale utilizzo in azioni criminali.

Tutti i dettagli sul Giornale di Desio in edicola martedì. 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia