Menu
Cerca
Seveso

Scuole chiuse in Lombardia, bambina scrive a Fontana: “Siamo stati bravi, perché siamo a casa?”

La piccola Ludovica, 10 anni, alunna della Bbe di Cesano Maderno, ha inviato una lettera al governatore.

Scuole chiuse in Lombardia, bambina scrive a Fontana: “Siamo stati bravi, perché siamo a casa?”
Cronaca 09 Marzo 2021 ore 17:30

Scuole chiuse in Lombardia:  Ludovica, 10 anni, di Seveso, ha preso carta e penna per scrivere al governatore della Regione dopo l’ordinanza che ha imposto la chiusura delle scuole in Lombardia.

Scuole chiuse in Lombardia, bambina scrive a Fontana

Ludovica frequenta il quarto anno alla Bbe di Cesano Maderno, la scuola primaria bilingue paritaria di Cassina Savina. Domenica, mentre era a casa con mamma e papà, con l’innocenza e la schiettezza di una bambina di dieci anni che sogna di diventare una giornalista, ha scritto al governatore Fontana chiedendo la cosa più semplice di tutte: tornare presto in classe insieme ai suoi compagni.

“Gentilissimo Presidente Fontana, sono Ludovica, ho 10 anni e frequento la quarta della scuola Brianza Bilingual Education di Cesano Maderno. Le vorrei porre qualche domanda: alcuni bambini perché possono andare a scuola in presenza? Lei ha visto i bambini che hanno pianto per non poter andare a scuola? Io le posso assicurare che giovedì quasi tutta la mia classe piangeva, e anche le maestre. Nella mia scuola non ci sono contagi né casi. Possiamo riaprire? Abbiamo fatto i bravi e abbiamo tenuto la mascherina. Voi ci avete detto che se tenevamo la mascherina saremmo potuti rimanere a scuola, ma non è stato così. Presidente Fontana, le ricordo che le promesse vanno mantenute”.

La piccola Ludovica attende una risposta da Fontana

Con l’aiuto di mamma e papà Ludovica ha inviato la sua lettera al presidente Fontana, con la speranza di ricevere una risposta: i genitori hanno fotografato il testo e l’hanno spedito via Pec alla segreteria regionale. Chissà che anche Fontana non faccia come aveva fatto l’ex premier Giuseppe Conte quando non si era sottratto dal rispondere al piccolo Tommaso di Cesano Maderno, preoccupato che Babbo Natale a causa delle restrizioni anti-Covid lo scorso dicembre non sarebbe potuto arrivare.

Gli alunni della Bbe: “Vogliamo tornare a scuola”

 


Giovedì, quando hanno appreso dalle loro maestre che la scuola avrebbe chiuso, i bambini del terzo anno della scuola Bbe si sono mobilitati e hanno realizzato uno striscione con cui hanno messo in piedi una piccola manifestazione di protesta alla fine delle lezioni. “Vogliamo tornare a scuola”, hanno scandito a più voci.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli