Scuole paritarie cattoliche: quanto ricevono dallo Stato?

Un incontro con suor Anna Maria Alfieri per parlare di costo standard di sostenibilità per allievo

Scuole paritarie cattoliche: quanto ricevono dallo Stato?
Cronaca 05 Ottobre 2017 ore 09:00

Scuole paritarie cattoliche: quanto ricevono dallo Stato?

La serata

L’Istituto Maddalena di Canossa di Monza propone per la serata del 12 ottobre un incontro aperto al pubblico con suor Anna Monia Alfieri, presidente della FIDAE Lombardia, Federazione Istituti di Attività Educative, l’ente che rappresenta le scuole paritarie cattoliche.

La protagonista dell’evento

Suor Anna Monia, laureata in giurisprudenza all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e altre due lauree, in economia e commercio e teologia, è considerata una delle voci più autorevoli nel panorama scolastico che da anni propone il diritto alla libertà di scelta educativa, attraverso il costo standard di sostenibilità per allievo.

Le cifre

“Ad oggi, secondo le cifre relative all’anno scolastico 2015/2016, lo Stato ha stanziato 49 miliardi e 418 milioni di euro per la scuola statale, ma solo 499 milioni per la scuola paritaria – hanno scritto in una nota gli organizzatori dell’evento – E così mentre ogni studente di scuola statale riceve euro 6.403, lo studente di scuola paritaria riceve euro 532, e ciò che manca alla quota necessaria per la sua istruzione lo deve mettere la famiglia, se può”.

L’appuntamento

Suor Anna Monia spiegherà a che punto è il percorso di riconoscimento del «costo standard» e dei diritti delle scuole paritarie. Durante la serata verrà proiettato anche un video sul tema e ci sarà spazio per una discussione aperta al pubblico. L’invito a partecipare è rivolto a tutti, e non solo ai genitori i cui figli frequentano le numerose scuole paritarie della città di Monza, ma anche a coloro che vorrebbero scegliere la scuola paritaria e la sua proposta educativa, ma non possono. Appuntamento dunque all’Istituto Maddalena di Canossa, giovedì 12 ottobre 2017, alle ore 20.45, ingresso da viale Petrarca 4.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità