Seimila chilometri in motocicletta per sostenere il Progetto Mongolia 2018

"Abbiamo deciso di unire l'utile al dilettevole e di dare un senso al nostro viaggio", spiegano i tre brianzoli.

Seimila chilometri in motocicletta per sostenere il Progetto Mongolia 2018
Seregno, 15 Marzo 2018 ore 15:31

Seimila chilometri in motocicletta per sostenere il “Progetto Mongolia 2018”. Gianni, Sigfrido ed Edoardo, tre amici uniti dalla passione per la motocicletta, hanno preso la decisione di affrontare un viaggio di seimila chilometri attraverso la Mongolia per sostenere la missione di padre Giorgio Marengo.

E’ iniziato tutto dal desiderio di fare un viaggio in Asia

Anni fa, infatti, il giovane sacerdote aveva deciso di unirsi ai Missionari della Consolata nell’azione di volontariato che aiuta la popolazione della città mongola di Arvaikheer. “E’ iniziato tutto dal desiderio di fare un viaggio in Asia per puro diletto. Gironzolando sul web in cerca di informazioni sulla Mongolia mi sono imbattuto nella storia di padre Giorgio, e quando ho raccontato di lui ad Edoardo e Sigfrido, abbiamo deciso di unire l’utile al dilettevole e di dare un senso al nostro viaggio” spiega Gianni Cagnetta, imprenditore edile 55enne di Cesano Maderno. Insieme a Sigfrido Martinelli, 49enne di Veniano, e Edoardo Casiraghi, 49enne di Carate Brianza, condividerà questa emozionante esperienza.

I tre centauri promuoveranno una raccolta fondi

Il volo di andata è previsto per fine luglio, dopodichè i tre centauri attraverseranno il paese in motocicletta, per poi tornare in Brianza all’inizio di settembre. I tre hanno intenzione di aprire un diario sui social per promuovere una raccolta fondi destinati alla missione di padre Giorgio.