A Seregno sequestrati botti illegali

Trovate in un'auto quarantasei "cipolle" durante un controllo dei Carabinieri. Denunciato un ambulante di 32 anni.

A Seregno sequestrati botti illegali
Seregno, 18 Dicembre 2019 ore 13:46

A Seregno i Carabinieri hanno sequestrato botti illegali. Scoperti quarantasei fuochi artificiali per un peso di 5,5 chilogrammi di esplosivo. In via Solferino denunciato un ambulante.

Sequestrati botti illegali

A Seregno i Carabinieri hanno sequestrato botti illegali. All’alba di lunedì, prima delle 6, i militari del Radiomobile hanno fermato l’auto condotta da un commerciante per un normale controllo. Nel bagagliaio del veicolo, modello “Daihatsu Terios”, c’erano quarantasei fuochi d’artificio non conformi. Erano le cosiddette “cipolle”, ciascuna del peso di 115 grammi per un totale di cinque chilogrammi e mezzo di esplosivo.

L’intervento degli artificieri

Il materiale illegale poi è stato fatto brillare presso la cava Borgonovo fra  Verano e Carate ad opera della squadra degli artificieri del Nucleo investigativo di Milano, chiamati a supporto dei colleghi di Seregno. Nella perquisizione domiciliare i Carabinieri hanno anche rinvenuto una dozzina di grammi di marijuana per uso personale del commerciante, che lavora nel settore dello street food.

Denunciato il proprietario dei botti

L’esercente ambulante, 32enne, è stato denunciato all’Autorità giudiziaria per fabbricazione, vendita, detenzione e trasporto di giochi non in libera vendita. Il soggetto è di Cambiago, coniugato e incensurato.  In vista delle festività di Natale e, soprattutto Capodanno, si intensificano i controlli dell’Arma contro l’utilizzo di materiale pirotecnico abusivo e non conforme alle normative di sicurezza.

Torna alla home page.