Cronaca

Seregno: Addio a Peppino, storico ristoratore

Malattia fatale per il 65enne Giuseppe Pinto, dalla metà degli anni Settanta aveva gestito diversi locali in città e in Brianza

Seregno: Addio a Peppino, storico ristoratore
Cronaca Seregnese, 14 Ottobre 2017 ore 08:40

Seregno: addio a Peppino, storico ristoratore (al centro della foto). All'età di 65 anni è scomparso Giuseppe Pinto, da tutti conosciuto come Peppino. Si è arreso a una malattia inguaribile che lo aveva colpito sei anni fa: le prime cure e un'operazione chirurgica all'ospedale di Vimercate sembravano aver avuto successo, in seguito le sue condizioni si erano aggravate fino al decesso, presso l'hospice di Giussano. Lo storico ristoratore lascia la moglie Imma, i figli Francesco, Andrea e Federico.

Seregno: Addio a Peppino, storico ristoratore

Giuseppe "Peppino" Pinto era molto conosciuto in città e in Brianza. A metà degli anni Settanta era salito al nord per lavorare, prima come barman. Aveva cominciato l'attività di ristoratore a Santa Valeria, poi aveva gestito un ristorante a Paina di Giussano, a Verano e di nuovo in centro a Seregno, sotto la torre del Barbarossa. Infine in via Cavour e negli ultimi anni in via Cairoli con il locale "Pane e Olio", nel quale lavora l'intera famiglia Pinto. La sua specialità erano la pizza, i paccheri all'amalfitana e il pesce in genere.

Un gestore ben voluto da tutti i clienti e gli amici

Lo storico ristoratore Giuseppe Pinto era persona schietta e diretta, ben voluta da tutti. Di origini campane (Amalfi), aveva un carattere allegro e persino un po' bizzarro. Non faceva mancare mai un piatto di pasta ai bisognosi che si rivolgevano al suo ristorante, nel quale i clienti presto diventavano degli amici. "Ma sul lavoro era molto esigente" ricorda la moglie, con cui era sposato dal '78. Le esequie di Peppino Pinto questo pomeriggio, giovedì alle 16.30, in Basilica.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie