Seregno, boss ‘ndrangheta condannato

Nella rete Paolo De Luca, 47enne, e Alessandro Colacitti, 34 anni

Seregno, boss ‘ndrangheta condannato
28 Aprile 2017 ore 09:20

Seregno, boss ‘bdrangheta condannato

E’ stato condannato, Paolo De Luca, 47enne boss dell’ndrangheta di Seregno. L’accusa è associazione a delinquere di stampo mafioso, concorso in detenzione illegale di armi da guerra e traffico di droga.

Condannato a tre anni per detenzione illegale di armi da guerra anche un altro esponente della ‘ndrangheta, Alessandro Colacitti, 34 anni.

Attorno a loro s’è stretta la rete dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Monza, che pochi mesi fa avevano sequestrato in un blitz un fucile d’assalto di fabbricazione serba, due fucili da caccia, due pistole semiautomatiche Browning e Sauer, una pistola mitragliatrice, una bomba carta e varie munizioni, nell’appartamento abitato da Colacitti a Seregno.

Tutti i retroscena e i particolari sul giornale di martedì

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia