Menu
Cerca

Seregno: impronte digitali nella nuova carta d'identità elettronica

La nuova Cie per i maggiorenni riporta l'eventuale scelta della donazione degli organi e attraverso un microchip a radiofrequenza, memorizza le informazioni necessarie per la verifica dell'identità del titolare

Seregno: impronte digitali nella nuova carta d'identità elettronica
Cronaca 22 Ottobre 2016 ore 08:49

Dopo Monza e Lissone, anche a Seregno debutta la carta d'identità elettronica con le impronte digitali e un pin per l'accesso ai servizi on line dedicati. Il servizio è operativo all'ufficio Anagrafe, dopo un periodo di sperimentazione iniziato nel 2009. Diverse le novità rispetto alla versione cartacea: per i maggiorenni riporta l'eventuale scelta della donazione degli organi e, attraverso un microchip a radiofrequenza, memorizza le informazioni necessarie per la verifica dell'identità del titolare (inclusi gli elementi biometrici, le impronte digitali e le fotografie) e per l'autenticazione in rete.

Per la richiesta della carta d'identità elettronica occorre effettuare una prenotazione sull'apposito portale web del ministero dell'Interno (https://agendail.interno.gov.it) e poi recarsi all'Anagrafe comunale, che acquisisce impronte digitali, fotografie, firma autografa e l'eventuale adesione alla donazione di organi e tessuti. All'utente viene rilasciata una prima parte di un codice pin/puk per l'uso dei servizi on line della pubblica amministrazione, mentre il documento è inviato dall'istituto Poligrafico e Zecca dello Stato entro sei giorni lavorativi dalla richiesta in Anagrafe (con la seconda parte del codice). 

LA NOTIZIA SUL GIORNALE IN EDICOLA DA MARTEDI' 25 OTTOBRE 

 

Necrologie