Seregno: impronte digitali nella nuova carta d’identità elettronica

La nuova Cie per i maggiorenni riporta l'eventuale scelta della donazione degli organi e attraverso un microchip a radiofrequenza, memorizza le informazioni necessarie per la verifica dell'identità del titolare

Seregno: impronte digitali nella nuova carta d’identità elettronica
22 Ottobre 2016 ore 08:49

Dopo Monza e Lissone, anche a Seregno debutta la carta d’identità elettronica con le impronte digitali e un pin per l’accesso ai servizi on line dedicati. Il servizio è operativo all’ufficio Anagrafe, dopo un periodo di sperimentazione iniziato nel 2009. Diverse le novità rispetto alla versione cartacea: per i maggiorenni riporta l’eventuale scelta della donazione degli organi e, attraverso un microchip a radiofrequenza, memorizza le informazioni necessarie per la verifica dell’identità del titolare (inclusi gli elementi biometrici, le impronte digitali e le fotografie) e per l’autenticazione in rete.

Per la richiesta della carta d’identità elettronica occorre effettuare una prenotazione sull’apposito portale web del ministero dell’Interno (https://agendail.interno.gov.it) e poi recarsi all’Anagrafe comunale, che acquisisce impronte digitali, fotografie, firma autografa e l’eventuale adesione alla donazione di organi e tessuti. All’utente viene rilasciata una prima parte di un codice pin/puk per l’uso dei servizi on line della pubblica amministrazione, mentre il documento è inviato dall’istituto Poligrafico e Zecca dello Stato entro sei giorni lavorativi dalla richiesta in Anagrafe (con la seconda parte del codice). 

LA NOTIZIA SUL GIORNALE IN EDICOLA DA MARTEDI’ 25 OTTOBRE 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia