Seregno: minacciati i gestori della palestra chiusa

Dopo lo sfratto, offese e insulti per i titolari che si difendono e vogliono riaprire in un'altra sede  

Seregno: minacciati i gestori della palestra chiusa
01 Febbraio 2017 ore 12:29

Prima lo sfratto dalla sede di via Milano, poi le offese e persino le minacce per i gestori della palestra Officine del Benessere alle prese con una complessa battaglia giudiziaria nei confronti dell’ex socio, proprietario dell’immobile. “Non siamo scappati con i soldi dei clienti – si difendono i gestori sfrattati – Abbiamo cercato fino all’ultimo un accordo per evitare la chiusura. Un’ordinanza del Tribunale di Milano ci dà il diritto di continuare a condurre l’attività della palestra e lo faremo entro un paio di mesi in una nuova sede. Abbiamo già un paio di ipotesi e i nostri clienti saranno garantiti per gli abbonamenti in essere”. Intanto in via Milano si lavora per riaprire la palestra con una nuova gestione e una nuova denominazione.

TUTTI I PARTICOLARI DELLA NOTIZIA E LE FOTO SUL GIORNALE DI SEREGNO IN EDICOLA E ANCHE NELL’EDIZIONE SFOGLIABILE ONLINE PER SMARTPHONE, TABLET E PC

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia