Emergenza Covid

Seregno: nuovi interventi a sostegno delle imprese

Prorogati i bandi dei contributi e le agevolazioni per l’occupazione del suolo pubblico. 

Seregno: nuovi interventi a sostegno delle imprese
Seregnese, 03 Novembre 2020 ore 16:30

Seregno: nuovi interventi a sostegno delle imprese, prorogati i bandi dei contributi e le agevolazioni per l’occupazione del suolo pubblico.

Seregno: nuovi interventi a sostegno delle imprese

L’emergenza sanitaria purtroppo non sembra potersi risolvere nel brevissimo periodo, così l’Amministrazione Comunale di Seregno ha deciso di rilanciare i propri interventi a sostegno delle imprese.
Sono stati quindi prorogati fino al 30 novembre i bandi per l’assegnazione di contributi a fondo perduto per affitti e utenze relative al periodo di lockdown della scorsa primavera come anche per gli investimenti finalizzati alla messa in sicurezza sanitaria degli ambienti di lavoro e per gli interventi di digitalizzazione e innovazione tecnologica.

Contributi a fondo perduto

Analogamente si è proceduto alla proroga del bando dei contributi a fondo perduto relativi al Distretto del Commercio e alla Ricostruzione Economica Territoriale Urbana. La proroga è finalizzata a consentire una
partecipazione più ampia alle imprese, anche a coloro che, auspicando in una ripresa duratura, avevano inizialmente valutato di non aderirvi.
I bandi sono consultabili sul sito www.comune.seregno.mb.it

Occupazione di suolo pubblico

Prorogata, invece, fino al 31 dicembre la disciplina agevolata per la concessione di spazi e aree pubbliche a favore di bar e ristoranti: la disciplina era stata introdotta la scorsa primavera per consentire agli esercizi di somministrazione di ampliare la superficie utile per la clientela e, quindi, rispettare le norme sul distanziamento sociale. Con tale proroga, si intende sostenere il mondo della ristorazione, affinché possa usufruire per altri due mesi di spazi esterni gratuiti e più ampi a parziale ristoro della diminuita possibilità di utilizzo dei locali al chiuso e della riduzione degli orari di lavoro, stabiliti dai recenti provvedimenti governativi.

“Stiamo vivendo un momento straordinario che riguarda ciascuno di noi – spiega Ivana Mariani, assessore allo Sviluppo Economico. Il mantenimento di un tessuto economico sano rappresenta una priorità per l’Amministrazione, non solo per la sua capacità di produrre reddito e distribuire ricchezza sul territorio, ma anche per il ruolo fondamentale che esso riveste nel garantire un adeguato livello di coesione sociale. Le imprese, infatti, sono altresì luoghi in cui uomini e donne esprimono e sviluppano le proprie capacità e inclinazioni, sono spazi di inclusione, di opportunità per l’affermazione dei giovani. Le recenti decisioni di posticipo delle scadenze sono un segno di come l’Amministrazione stia lavorando per mettere in atto tutte le misure possibili a sostegno del mondo produttivo e del commercio, adeguandole al mutare delle situazioni, nella consapevolezza che solo insieme potremo superare questa fase particolare.”

TORNA ALLA HOME 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia