Seregno: tensione sulla lapide dei repubblichini

Diverbio fra un rappresentante del Pd e i militanti di Lealtà Azione durante l'omaggio ai caduti della Repubblica Sociale Italiana

Seregno: tensione sulla lapide dei repubblichini
09 Novembre 2016 ore 10:11

Tensione in cimitero durante la manifestazione di Lealtà Azione sulla lapide che ricorda i diciotto caduti seregnesi della Repubblica Sociale Italiana. Un militante del Partito Democratico ha avuto un diverbio con i militanti, che indossavano una casacca nera, con i quali era presente lo storico Norberto Bergna. Su segnalazione dei Carabinieri sono dovuti intervenire gli agenti della Polizia locale, che hanno generalizzato i presenti ma senza prendere provvedimenti. 

L’episodio nei giorni della commemorazione dei defunti segue le polemiche per la collocazione sulla lapide di una placca di bronzo con il gladio e la “Preghiera del Legionario”, nella quale veniva citato il duce. La placca è stata rimossa dopo pochi giorni dagli stessi promotori a seguito di un’ordinanza del Comune, su iniziativa del sindaco Edoardo Mazza, firmata dal dirigente ai Lavori pubblici.

TUTTI I PARTICOLARI DELLA NOTIZIA SUL GIORNALE DI SEREGNO IN EDICOLA DA MARTEDI’ 8 NOVEMBRE ANCHE NELL’EDIZIONE SFOGLIABILE ONLINE PER SMARTPHONE, TABLET E PC

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia