Cronaca

Seregno: troppi stranieri, il Comune chiude il parco

Problemi di sicurezza e decoro nei giardini di largo degli Alpini, il sindaco propenso a sbarrare i cancelli

Seregno: troppi stranieri, il Comune chiude il parco
Cronaca Seregnese, 06 Giugno 2017 ore 09:06

Seregno: troppi stranieri, il Comune chiude il parco. Sembra essere questa la decisione dell'Amministrazione dopo le numerose lamentele dei cittadini sul parco di largo degli Alpini, in zona mercato a ridosso del centro storico. L'area comunale - dicono i residenti - è affollata di extracomunitari "che non ti fanno nemmeno passare". Qualcuno sostiene che sia luogo di spaccio, altri lamentano bivacchi con birra e musica ad alto volume e molti (soprattutto donne) cambiano direzione per evitare brutti incontri.

Seregno: troppi stranieri, il Comune chiude il parco

Il problema è emerso nell'incontro fra la Giunta e i residenti del centro città, lunedì sera in sala civica "Gandini". Abitanti e passanti sono esasperati. Secondo alcune testimonianza, gli stranieri che "monopolizzano" i giardinetti addirittura chiudono i cancelli nel tardo pomeriggio per impedire il passaggio di chi è diretto da via Fratelli Bandiera a via Stefano. "Non ne ero a conoscenza, è inaccettabile appropriarsi di uno spazio pubblico - ha commentato nell'incontro il vicesindaco e assessore alla Sicurezza, Giacinto Mariani - Faremo ulteriori verifiche".

Il sindaco Mazza: "Chiudiamo se questa è la richiesta"

A fronte delle reiterate proteste, il sindaco Edoardo Mazza è apparso deciso a chiudere il parco di largo degli Alpini. "Se necessario per questioni di sicurezza, chiudiamo il parco" è stato il suo intervento durante l'incontro di quartiere. Fra i presenti qualcuno ha parlato di una "sconfitta" ma la prevalenza è apparsa favorevole alla decisione per la tranquillità e il decoro della zona.

Urla e schiamazzi in molte vie del centro

In molte strade del centro città i residenti sono alle prese con schiamazzi, urla, bestemmie e inciviltà di giovani e giovanissimi che si ritrovano nelle ore serali. "Bisogna multarli, sono delinquenti" hanno tuonato gli abitanti del centro. Il primo cittadino: "Ho chiesto al comandante della Polizia locale di fare le multe". Insomma, tolleranza zero in vista dell'estate.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie