Per evitare l'aumento dei contagi

“Serve prudenza”, annullata la festa patronale di Brugherio

La scelta è stata dettata dall'aumento dei casi Covid-19.

“Serve prudenza”, annullata la festa patronale di Brugherio
Brugherio, 06 Ottobre 2020 ore 10:13

Annullata la festa patronale a Brugherio Ad annunciarlo è stato il sindaco Marco Troiano. La scelta è stata dettata dall’aumento dei casi Covid-19.

Annullata la festa patronale di Brugherio

Dopo essere stata annunciata in forma ridotta, la festa patronale è stata annullata. Ad annunciare la cancellazione degli eventi in programma è stato il sindaco Marco Troiano.  “Nei giorni scorsi avevo dichiarato ai giornali che, seppure in edizione ridotta, non avremmo voluto perderci l’occasione di poter stare insieme per la Festa Patronale – ha osservato – Avevamo quindi lavorato ad un programma che non prevedeva le giostre e i fuochi d’artificio, ma comprendeva comunque un po’ di animazione e di musica per sabato e domenica in piazza Roma ed in Villa Fiorita e poi le bancarelle, con anche la presenza delle associazioni, per domenica nelle vie del centro”. A far tornare l’Amministrazione brugherese sui suoi passi è stato però l’aumento di casi di Coronavirus registrati in tutta la Lombardia e in particolare in Provincia di Monza e Brianza.

“Serve prudenza”

Secondo il primo cittadino ora è il  momento della responsabilità. “Siamo stati tutti d’accordo: non possiamo permetterci di rischiare un ulteriore incremento di casi, spesso con persone asintomatiche, come stiamo vedendo in queste ultime settimane – ha osservato – E non basta da sola la garanzia del presidio e dell’utilizzo delle mascherine, che pure sarebbero state obbligatorie. Serve tanta prudenza e responsabilità, e quindi abbiamo deciso di annullare tutti gli eventi della festa patronale di quest’anno. Torneremo a stare insieme e a fare festa, ne siamo sicuri. Ma adesso è il tempo della responsabilità”

TORNA ALLA HOME 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia