Sessanta posti di lavoro a rischio, la posizione della “Flowserve Valbart”

Comunicato stampa dell'azienda dopo l'apertura dei tavoli di contrattazione con i sindacati.

Sessanta posti di lavoro a rischio, la posizione della “Flowserve Valbart”
Vimercatese, 05 Febbraio 2020 ore 13:31

Sessanta posti di lavoro a rischio, la posizione della “Flowserve Valbart”. Comunicato stampa dell’azienda dopo l’apertura dei tavoli di contrattazione.

Aperto un tavolo di confronto

Nella giornata di venerdì la direzione dello stabilimento mezzaghese della “Flowserve Valbart” ha incontrato le rappresentanze sindacali dopo l’annuncio dell’avvio della procedura di licenziamento collettivo che interessa 60 dipendenti.

“Nel corso dell’incontro la Società ha ribadito le difficoltà che da diversi anni stanno caratterizzando il mercato di riferimento, ovvero quello dell’Oil & Gas e l’impossibilità per l’Azienda di continuare a sostenere costi strutturali non adeguati alle esigenze di competitività che il Mercato richiede – si legge in un comunicato diramato dall’azienda – Questo ha imposto un ripensamento della strategia e la necessità di riorganizzare le attività produttive. Inoltre, per quanto riguarda l’Italia è stato ribadito che la riorganizzazione interessa esclusivamente il sito di Mezzago Valbart e nessun altro sito italiano. Da parte della Società è stata prestata la massima attenzione alle numerose istanze formulate dalle organizzazioni sindacali”.

Lo stabilimento Flowserve Valbart di Mezzago impiega attualmente 175 dipendenti. Quotata alla borsa di New York, Flowserve è una società multinazionale e uno dei principali fornitori a livello mondiale di pompe industriali, valvole e tenute meccaniche. La società opera in più di 50 paesi tra cui l’Italia dove è presente con sedi a Mezzago, Cormano, Piacenza, Augusta, Desio, Marcianise, Impruneta.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia