Cronaca
Fiocco azzurro

Seveso, la storia di Glauco nato in casa

Mamma Ilaria lo ha partorito in doccia da sola senza assistenza

Seveso, la storia di Glauco nato in casa
Cronaca Seregnese, 16 Febbraio 2022 ore 07:48
Seveso, la storia di Glauco nato in casa. Mamma Ilaria lo ha partorito in doccia da sola senza assistenza.

Ilaria e Salvatore di nuovo genitori

Non si può dire che avesse fretta di nascere, ma si può affermare che fortunatamente è andato tutto bene e che quella di mamma Ilaria è stata davvero un’impresa. Perché Ilaria De Piccoli, 42 anni, è diventata lo scorso 4 febbraio mamma del piccolo Glauco, partorito in doccia mentre si trovava in casa da sola, senza assistenza come raccontato dal marito, Salvatore Arcuri. I due sono già genitori di una bimba di 4 anni, Celeste. "La probabile data della nascita era stata fissata il 2 febbraio. I tempi invece si sono leggermente allungati, ma nonostante questo devo dire che mia moglie era rimasta molto tranquilla. Io invece ero un po’ più titubante. Non volevo lasciarla sola in casa in quelle condizioni, ma alla fine anche lei mi ha spinto a recarmi a Milano al lavoro - ha spiegato il neo papà - La preoccupazione mi aveva portato a telefonarle appena arrivato a Milano, poi l’ho chiamata alle 9.30 e mi diceva di sentirsi bene, ma alle 11 lei mi ha richiamato dicendomi che si erano rotte le acque".

"Al mio arrivo Glauco era già nato"

All’arrivo a casa, Salvatore ha trovato la moglie seduta sul piatto doccia, con il piccolo Glauco già tra le braccia: "Ho pensato al peggio. Lei era stremata e d’istinto ho preso asciugamani e accappatoi per coprirli, pulirli e scaldarli, in attesa che arrivassero i soccorsi - ha raccontato - Mi sono davvero spaventato: ho temuto il peggio". Il parto è avvenuto alle 11.55 e dopo mezz’ora un’ambulanza si è presentata sotto casa per soccorrere Ilaria e il piccolo: "Ci avevano dato tutte le indicazioni e alla fine i dottori ci hanno detto che non poteva esserci parto migliore", ha spiegato il marito. Mamma e figlio, dopo i primi soccorsi da parte di Salvatore, sono stati portati all’ospedale di Desio, dove sono rimasti fino allo scorso lunedì, giorno delle dimissioni e stanno entrambi bene.
LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE DI SEREGNO IN EDICOLA MARTEDI
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie