Cronaca
Strisce blu

Seveso, tessere residenti per parcheggi non più valide: Aceti non ci sta

Il capogruppo della Lista Civica Butti ha presentato una mozione. 

Seveso, tessere residenti per parcheggi non più valide: Aceti non ci sta
Cronaca Seregnese, 21 Gennaio 2022 ore 17:09

Seveso, tessere residenti per parcheggi non più valide: Aceti non ci sta. Il capogruppo della Lista Civica Butti ha presentato una mozione.

Parcheggi a pagamento: la situazione

Il Consigliere comunale Pietro Aceti del Gruppo Lista Civica Butti ha presentato una mozione all’Amministrazione comunale che riguarda le tessere dei residenti per il parcheggio a tariffa agevolata non più valide a causa dell’impossibilità dei nuovi parchimetri, costati circa 140 000 euro, di leggere le tessere residenti. Qualche polemica si era già sollevata nei giorni scorsi per via della difficoltà dei cittadini di richiedere il rimborso della cauzione di 7 euro versata al momento del rilascio della tessera. Il consigliere Aceti si è adoperato, pubblicando sulla propria pagina Facebook istituzionale, il modulo da compilare e da inviare all’ufficio Economato per richiedere il rimborso. Ma oltre ai 7 euro di cauzione alcuni cittadini lamentano anche che l’Ente Comunale non restituirà il credito presente all’interno delle tessere residenti, che andrebbe dunque perso.

Parcheggi: Aceti non ci sta

Aceti non ci sta. Con la mozione presentata il tema verrà portato in Consiglio comunale: il Consigliere e il suo gruppo non reputano corretta questa scelta dell’Amministrazione. "I parcheggi sono rimasti gratuiti da agosto 2020 fino al 3 gennaio scorso e i cittadini non hanno avuto la possibilità di terminare il credito all’interno delle loro tessere ed è giusto che questo gli sia restituito - ha affermato Aceti - Questo insieme ai 7 euro di cauzione versati al momento del rilascio della tessera". Ha poi aggiunto Aceti: "Se a fare questo fosse stata una carta regalo di un grande magazzino o di un sito di e-commerce ci sarebbero stati i presupposti per una causa legale". Dito puntato dunque contro l'Amministrazione: "Un buon innovatore deve essere in grado non solo di portare la novità, ma anche di gestire la transizione dal vecchio al nuovo - ha concluso il capogruppo - Cosa che non si può dire sia stata fatta con la questione dei parchimetri a Seveso".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie