Sfera Ebbasta cancella tutti gli impegni dei prossimi giorni dopo la tragedia di Corinaldo

"Sono profondamente addolorato per quello che è successo". 

Sfera Ebbasta cancella tutti gli impegni dei prossimi giorni dopo la tragedia di Corinaldo
Sesto, 10 Dicembre 2018 ore 11:16

Sfera Ebbasta cancella tutti gli impegni dei prossimi giorni dopo la tragedia di Corinaldo. “Sono profondamente addolorato per quello che è successo”.

Sfera Ebbasta cancella tutti gli impegni dopo la tragedia di Corinaldo

“Sono profondamente addolorato per quello che è successo a Corinaldo. E’ difficile trovare le parole giuste per esprimere il rammarico e il dolore di queste tragedie. Per quanto a poco possa servire il mio affetto e sostegno vanno alle famiglie delle vittime. Tutti gli impegni promozionali e gli instore dei prossimi giorni verranno cancellati”.

A poche ore di distanza dalla tragedia di Corinaldo, dove all’interno della discoteca Lanterna Azzurra hanno perso la vita sei persone  – tutti ragazzini e una giovane mamma – il trapper di Cinisello Sfera Ebbasta, che avrebbe dovuto esibirsi a minuti proprio dentro la discoteca in cui è avvenuto il dramma, affida a Instagram il suo commento.

Un breve messaggio in cui esprime la sua vicinanza e affetto nei confronti dei familiari delle giovani vittime e annuncia che tutti i suoi impegni, nei prossimi giorni, saranno cancellati per rispetto del dolore delle famiglie.

“La musica dovrebbe essere uno strumento che unisce le persone, speriamo che lo diventi davvero” – scrive l’artista cinisellese che afferma anche di non voler “esprimere giudizi sui responsabili di tutto questo. Vorrei solo – prosegue il trapper – che tutti quanti vi fermaste a pensare a quanto può essere pericoloso e stupido usare lo spray al peperoncino in discoteca”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da $€ (@sferaebbasta) in data:

Ancora molti aspetti da chiarire

Sul fronte delle indagini, lo ricordiamo, è stato identificato un 16enne: potrebbe essere stato lui a spruzzare lo spray tossico all’interno del locale. Ora è in stato di fermo, dopo essere stato trovato in possesso di eroina e cocaina, oltre che di contanti, durante una perquisizione domiciliare dei carabinieri. Per quanto riguarda invece la tragedia avvenuta nel locale il ragazzo sarebbe stato identificato in base ai racconti dei presenti, ma non è stato ancora ascoltato dai pm e il suo nome non è nel registro degli indagati.

Nell’inchiesta al momento non ci sono certezze. Così come non ci sono certezze sul numero di persone all’interno del locale, visto che oltre alle persone entrate con biglietto potevano essercene anche altre senza. Per questo, gli investigatori invitano chiunque abbia video della serata a consegnarli per le indagini.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia