Cronaca
Albiate

Sfonda la porta e aggredisce la ragazza del suo ex: arrestata una 20enne

La stalker non era nuova ad episodi di violenza

Sfonda la porta e aggredisce la ragazza del suo ex: arrestata una 20enne
Cronaca Caratese, 01 Dicembre 2022 ore 11:06

Non accettava la fine della loro relazione e ieri mattina, una donna di 30 anni, si è presentata davanti alla casa del suo ex  sfondando la porta a spallate ed aggredendo la nuova compagna .

La  richiesta di aiuto e l'intervento dei militari

Momenti davvero concitati ieri mattina in via Roma, ad Albiate.  I carabinieri  sono arrivati sul posto   in seguito a una richiesta di aiuto pervenuta alla centrale operativa della Compagnia carabinieri di Seregno. Una 24enne ha chiamato spaventata chiedendo aiuto:   stava infatti subendo l’aggressione da parte della ex fidanzata del suo compagno.  Una pattuglia della vicina Stazione di Verano Brianza è  dunque intervenuta nell' appartamento di via Roma.  Mentre i militari si avvicinavano all’abitazione  di via Roma, hanno notato una donna che tentava di allontanarsi precipitosamente. Hanno intuito subito che si potesse trattare della persona  poco prima  segnalata, l’hanno quindi bloccata e, raggiunto l'appartamento  di via Roma, hanno avuto conferma che la donna che avevano fermato era proprio l’aggressore.

 

L'incursione a casa della vittima

 La ragazza fermata è una 20enne residente a Seregno, nubile, barista, pregiudicata per reati contro il patrimonio,  ma non solo. Era già stata segnalata anche    per  atti persecutori  e per problemi con gli stupefacenti. Gli accertamenti effettuati sul posto hanno consentito di ricostruire i fatti e raccogliere gravi e concordanti indizi di reità nei confronti della 20enne che quella mattina, dopo aver suonato al campanello dell'abitazione della vittima e non aver ricevuto risposta, ne aveva danneggiato le porte d'ingresso riuscendo ad accedere all'interno per poi aggredire e malmenare con calci e pugni la 24enne. Poi, dopo aver divelto un asse in ferro da una delle porte, col proprio corpo aveva abbattuto la porta in vetro e facendo rovinare in terra la 20enne per poi, aggredirla fisicamente e percuoterla fino cacciarla dall’abitazione.  Successivamente la 20enne, sbraitando animosamente, aveva rovistato all’interno della casa cominciando a lanciare i vestiti della vittima in strada fino a quando, intuito che stavano sopraggiungendo i carabinieri, ha deciso di tentare la fuga,  ma è stata subito intercettata dalla gazzella dell’Arma.

L'arresto della stalker

La donna, non nuova a episodi violenti, minacciosi, molesti e persecutori nei confronti dell’ex fidanzato e della sua nuova compagna, episodi per i quali sono instaurati ulteriori procedimenti a suo carico, è stata arrestata e posta ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida e del rito direttissimo che della mattinata odierna.
Seguici sui nostri canali
Necrologie