Cronaca
Uno dei due ladri si era ferito

Sfondano la vetrina per svaligiare il ristorante: incastrati dalle tracce di sangue

I Carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato per furto aggravato due uomini di 38 e 34 anni, entrambi di Muggiò

Sfondano la vetrina per svaligiare il ristorante: incastrati dalle tracce di sangue
Cronaca Monza, 20 Agosto 2022 ore 09:00

Sfondano la vetrina per svaligiare il ristorante: incastrati dalle tracce di sangue. I Carabinieri della Sezione Radiomobile di Desio hanno arrestato in flagranza di reato per furto aggravato due uomini di 38 e 34 anni, entrambi di Muggiò.

Sfondano la vetrina

I fatti si sono verificati nei giorni scorsi, nel cuore della notte. Una residente della zona è stata improvvisamente svegliata da forti rumori provenienti dalla strada. Affacciandosi dalla finestra, ha notato due soggetti  mentre stanno facendo razzia in un ristorante di Muggiò, all’interno del quale erano entrati sfondando le vetrine esterne.

Immediatamente la donna ha allertato i Carabinieri che si sono precipitati sul posto. I due ladri si erano appena dileguati, ma i militari hanno notato per terra delle tracce di sangue, proprio in corrispondenza del vetro infranto.

Incastrati dalle tracce di sangue

E' poi emerso come uno dei due uomini, irrompendo all’interno del ristorante, si fosse ferito al braccio con i vetri infranti. Le ricerche, partite immediatamente, hanno permesso di ritrovare a poca distanza dal luogo dei fatti il registratore di cassa portato via dal locale con evidenti tracce ematiche sparse in superficie.

I due sono stati trovati poco dopo dai Carabinieri. Uno di questi presentava un vistosa ferita al braccio. Subito perquisiti, i due sono stati trovati in possesso di oltre 60 euro in monete, risultate essere l’importo contenuto nella cassa del ristorante. Sono stati pertanto dichiarati in stato di arresto, e il ferito soccorso da personale sanitario.

Uno dei due era stato peraltro arrestato lo scorso maggio, dopo aver attuato un analogo colpo ai danni d un ristornate di Muggiò. Condotti l’indomani davanti al Tribunale di Monza, il Giudice ha convalidato l’arresto collocando entrambi agli arresti domiciliari.

Carabinieri 1
Foto 1 di 3

La vetrina del ristorante sfondata

carabinieri 2
Foto 2 di 3

La vetrina del ristorante sfondata

Carabinieri 3
Foto 3 di 3

Il registratore di cassa con le tracce di sangue

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie