Si china per recuperare il cellulare e si ribalta con la Mercedes

Danneggiate anche due auto in sosta. Il telefonino era caduto dal portaoggetti

Si china per recuperare il cellulare e si ribalta con la Mercedes
04 Aprile 2019 ore 09:15

Si china per recuperare il cellulare e si ribalta con la Mercedes. Danneggiate anche due auto in sosta. Il guidatore ha spiegato: “Il telefonino era caduto dal portaoggetti”.

 Cellulare in mano mentre guida: si ribalta

“Telefonino e volante: pericolo costante”. Rocambolesco incidente quello avvenuto a Sesto San Giovanni, all’incrocio tra viale Edison e via Giovanni XXIII. Non ci sono stati feriti, per fortuna. E la causa scatenante del sinistro è stata chiarita. Il 32enne alla guida della Mercedes Classe B finita ruote all’aria stava guidando, quando il cellulare che era stato sistemato nel portaoggetti è scivolato giù mentre curvava per immettersi in viale Edison, finendo tra i pedali e i piedi dell’uomo. E lui, senza fermare la macchina, ha pensato bene di chinarsi, allungando il braccio verso i pedali e togliendo lo sguardo dalla strada. Poi il “disastro”. Erano da poco passate le 23 di domenica.

Colpite e danneggiate due auto in sosta

La Mercedes fuori controllo ha colpito e seriamente danneggiato due auto in sosta, di proprietà di altrettanti sestesi che risiedono in un condominio vicino: una Mitsubishi Colt e una Dacia Sandero. Sul posto, dopo la chiamata al 118, in viale Edison sono intervenute la Polizia locale (che si è occupata dei rilievi) e un’ambulanza della Sos, in codice giallo. Il 32enne alla guida (residente a Sesto) e la donna 28enne che si trovava accanto a lui, sul sedile del passeggero, non hanno avuto bisogno del trasporto in ospedale. Sono usciti praticamente incolumi dall’abitacolo. Ben diversa la sorte per le tre auto coinvolte nel sinistro. La Polizia locale ha poi allertato i proprietari delle macchine in sosta, danneggiate dalla Mercedes “impazzita”. Il 32enne è stato sanzionato.

 

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia