Cronaca

Si denuda in Questura, poi aggredisce un agente mordendogli la mano

Cinque giorni di prognosi per il poliziotto, mentre per il 23enne è scattato l'obbligo di firma

Si denuda in Questura, poi aggredisce un agente mordendogli la mano
Monza, 23 Maggio 2020 ore 09:27

Si denuda in Questura, per poi aggredire un agente della Polizia di Stato, mordendogli la mano. I fatti si sono verificati giovedì a Monza.

Il 23enne è stato fermato in via Buonarroti

Il 23enne è stato fermati dagli agenti in via Buonarroti. Al momento dei controlli, il giovane – di origini nigeriane – si trovava in compagnia di un connazionale. Dopo aver parlato a bassa voce tra di loro, sono scappati.  I poliziotti sono riusciti a bloccarne uno, il 23enne appunto, che, a quel punto, ha iniziato a inveire contro l’agente donna, insultandola.

Risultato privo di documenti, è stato quindi portato in Questura, in via Montevecchia, per gli accertamenti del caso. Al momento del rilascio, tuttavia, ha iniziato a dare in escandescenze, dicendo di non voler uscire e denudandosi. Poi ha aggredito un agente mordendogli la mano (per lui 5 giorni di prognosi).

La convalida dell’arresto

Il giovane è stato quindi arrestato. Ieri mattina, venerdì, la convalida. Il giudice ha disposto l’obbligo di firma giornaliero presso i Carabinieri di Brugherio, Comune nel quale – così ha dichiarato – risiede.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia