Cronaca
Lutto

Si è spento il dottor Antonio Colombo, noto neurologo ed ex sindaco

La sua ultima battaglia, l’intitolazione dell’ospedale di Desio a Papa Ratti

Si è spento il dottor Antonio Colombo, noto neurologo ed ex sindaco
Cronaca Desiano, 04 Dicembre 2021 ore 18:26

Si è spento il dottor Antonio Colombo, noto neurologo ed ex sindaco. La sua ultima battaglia, l’intitolazione dell’ospedale di Desio a Papa Ratti

Si è spento il dottor Antonio Colombo, noto neurologo ed ex sindaco

Addio al dottor Antonio Colombo, storico primario della Neurologia dell'ospedale di Desio ed ex sindaco di Nova Milanese. Una personalità poliedrica animata da mille curiosità e passioni: il dottor Antonio Colombo ha dato tanto alla comunità brianzola come professionista, politico e uomo di cultura. Aveva 78 anni. Classe 1943, per quarant’anni ha lavorato all’ospedale di Desio come neurologo, dove era entrato nel 1974. Per  quindici anni, fino al 2013, è stato il primario del reparto di Neurologia poi direttore del dipartimento Cardio-toraco-neurologico.

L'impegno politico

>Negli anni ‘80 è iniziato il suo impegno politico a Nova Milanese: è stato sindaco del Partito socialista dal 1985 al 1990, ma anche assessore e consigliere comunale del Pdl, poi del Nuovo centrodestra e infine della lista civica Di più per Nova. Andato in pensione, nel 2014 ha fondato il Polo neurologico Brianteo di Seregno, di cui era direttore. Negli ultimi anni aveva condotto e vinto insieme al Comitato ovest Brianza una serrata battaglia alla riforma sanitaria regionale che aveva accorpato l’ospedale di Desio all’Azienda sanitaria di Monza. La sua ultima causa, portata avanti con incrollabile e impegno e dedizione fino all’ultimo giorno, è la dedicazione dell’ospedale di Desio a Papa Ratti.

Gli studi sul Covid

Per tanti anni il dottor Colombo è stato anche nel direttivo nazionale della Società neurologi ospedalieri. Dopo l’esplosione della pandemia si è dedicato ad un approfondito studio sulle complicazioni neurologiche dovute al Covid, proprio recentemente aveva presentato i dati ad un congresso medico.

La passione per la cultura

Profondo amante della cultura, dell’arte, del dialetto lombardo e della storia locale, ha fondato a Nova Milanese l’associazione Amici di Nova e ne era l’indiscusso animatore. Ha collaborato con tantissime associazioni, promosso e organizzato numerosi eventi culturali coinvolgendo illustri personalità novesi e tenuto lezioni all’università della terza età.

Necrologie