Cronaca
Arcore

Si è spento lo storico massaggiatore della "Casati Arcore" e volontario in oratorio

Il mondo sportivo arcorese piange la scomparsa dell'85enne Giuseppe Malacrida

Si è spento lo storico massaggiatore della "Casati Arcore" e volontario in oratorio
Cronaca Vimercatese, 30 Settembre 2022 ore 12:36

Arcore dice addio ad un vero appassionato di sport, soprattutto di ciclismo e calcio,  che ha saputo scrivere pagine importanti nel mondo biancoverde della U.S. Casati Arcore e all'oratorio Sacro Cuore. E negli ultimi anni, quando aveva abbandonato i campi da calcio,  era impossibile non incontrarlo in via Roma, sulle panchine che si trovano all'angolo con via San Martino, dove l'85enne amava trascorrere tante ore della giornata in contemplazione della sua città.

Si è spento nei giorni scorsi, dopo aver combattuto con tutte le sue forze contro la malattia, l'85enne Giuseppe Malacrida conosciuto da tutti come lo storico massaggiatore del sodalizio sportivo oratoriano. L'uomo lascia la moglie Graziella, le figlie Loredana, Sara e Alessandra.

 

Grande amico di don Luigi Gaiani

Grande amico del compianto don Luigi Gaiani (alla guida della comunità arcorese per ben 17 anni, dal 1991 al 2008) Malacrida nacque nella frazione La Cà. Ha trascorso la sua giovinezza in oratorio fino a quando la passione per il calcio l'aveva portato ad entrare nella U.S. Casati Arcore nel ruolo di massaggiatore. Compito che ha svolto per tantissimi anni.

Era una sicurezza per la sua disponibilità e competenza, unita al sorriso e a qualche battuta che non mancava mai durante le sue sedute professionali.

I suoi esordi alla Falck

Per Malacrida la Falck non ha rappresentanto solo l'azienda dove ha lavorato per una vita. Infatti i primi passi, come massaggiatore, li aveva compiuti proprio nell'omonima squadra di calcio, la storica Falck Arcore, la squadra aziendale dell'acciaieria arcorese.

"Successivamente Giuseppe approdò alla Casati, la storica squadra dell'oratorio - hanno sottolineato la moglie e le figlie - Lui non ha mai studiato medicina, non aveva nessuna base. Eppure grazie all'esperienza riusciva a risolvere i vari problemi muscolari o articolari dei suoi giocatori. Aveva un dono, diciamo un talento. Appena ti guardava riusciva subito ad individuare il problema fisico che avevi".

Dopo gli anni trascorsi alla Casati, Malacrida, agli inizi degli anni '80, passò alla storica rivale, l'A.C.Arcore (nel 2000, ricordiamo, U.S. Casati e A.C. Arcore si fusero in un'unica società) per poi continuare il suo ruolo di massaggiatore a Villasanta e alla Pro Lissone (era l'anno 1989 quando il sodalizio perse lo spareggio per approdare in C2). In aggiunta aveva seguito anche le ragazze della ginnastica artistica di Lissone, sempre nel ruolo di massaggiatore.

I "suoi" ragazzi

Alcune delle squadre della U.S. Casati Arcore seguite direttamente da Malacrida

20220930_110918
Foto 1 di 5
20220930_110859
Foto 2 di 5
20220930_110941
Foto 3 di 5
20220930_110911
Foto 4 di 5
20220930_110927
Foto 5 di 5

 

Bocce e ciclismo

Malacrida, dicevamo, era un vero sportivo. Grande appassionato di calcio ma non solo.

"Papà adorava il ciclismo tant'è che in gioventù aveva anche partecipato ad un Giro d'Italia nella categoria dilettanti - hanno continuato le figlie - Anche pochi giorni prima di andarsene aveva trovato la forza di chiederci se potevamo fargli vedere il programma della "Coppa Agostoni" ( la tradizionale gara ciclistica brianzola che si è svolta ieri, giovedì 29 settembre 2022, ndr). E poi aveva partecipato anche a tante gare di bocce. Era veramente un bravo giocatore".

Le esequie dell'85enne sono state celebrate mercoledì pomeriggio nella chiesa di Sant'Eustorgio dal parroco don Giandomenico Colombo. Il sacerdote, durante l'omelia, ha ricordato il grande impegno profuso da Malacrida soprattutto per l'oratorio.

Ampio servizio lo potrete leggere sul Giornale di Vimercate in edicola a partire da martedì 4 ottobre 2022

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie