Cronaca
Truffatrice scoperta

Si finge una collega della nipote per rubare i contanti a una anziana

La vittima, una 89enne di Villasanta, era stata derubata di 900 euro. I Carabinieri hanno identificato e denunciato la truffatrice

Cronaca Vimercatese, 24 Gennaio 2023 ore 09:33

Si è finta una collega della nipote per rubare alla anziana  tutti i contanti: 900 euro. Ma l'indagine dei Carabinieri ha portato all'identificazione e alla denuncia della truffatrice dell’anziana.

Il furto ai danni di una anziana

Il raggiro era stato messo in atto il 23 dicembre quando una ottantanovenne di Villasanta si era recata al supermercato per fare la spesa. All’uscita dell’esercizio commerciale, mentre tornava verso casa, l’anziana è stata avvicinata da una donna che, con tono amichevole, l'aveva  salutata affettuosamente, sostenendo di conoscerla e di essere una collega della nipote, di cui citava nome e professione. Dopo qualche ulteriore minuto di conversazione in cui era riuscita  a carpire totalmente la fiducia della malcapitata, la truffatrice diceva di doverle consegnare un pregiato copriletto che le era stato ordinato dalla nipote, offrendosi quindi di accompagnarla a casa, portandole la spesa.

Il raggiro messo in atto

Una volta entrata  nell’abitazione della pensionata, la malfattrice aveva  il pagamento per la consegna del copriletto richiesto dalla nipote, ottenendo la somma di 200 euro in contanti. Nel consegnare la somma, tuttavia, l’anziana mostrava alla donna l’intera somma di denaro in suo possesso, pari a 900 euro che, con ulteriori raggiri, la malvivente riusciva ad asportare, approfittando di un momento di distrazione della proprietaria di casa.

Le indagini

Fondamentali, ai fini delle indagini, le immagini immortalate dalle telecamere di videosorveglianza del Comune di Villasanta, che hanno permesso ai Carabinieri di individuare la truffatrice nel momento in cui ha agganciato la vittima, mentre l’ha accompagnata a casa e, successivamente, quando si è data alla fuga a bordo di un veicolo. L’elaborazione delle informazioni acquisite in tale contesto, incrociate con quelle presenti nelle banche dati e la comparazione dei fotogrammi della sospettata con quelli estrapolati dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza, ha permesso di individuare la responsabile, una sessantenne della Bergamasca, già resasi responsabile in passato di analoghi reati contro il patrimonio. I video acquisiti, inoltre, mostrano come la stessa, subito prima della vicenda appena descritta, aveva provato ad agganciare un’altra vittima, non riuscendo nell’intento.

I Carabinieri hanno quindi deferito in stato di libertà la donna, ritenuta responsabile di una truffa commessa ai danni dell’anziana signora.

Seguici sui nostri canali
Necrologie