Cronaca

Sicurezza, a Monza e Brianza arrivano i militari

Sicurezza, a Monza e Brianza arrivano i militari. L'annuncio del ministro dell'Interno, Matteo Salvini. Presidieranno la stazione

Sicurezza, a Monza e Brianza arrivano i militari
Cronaca Monza, 31 Ottobre 2018 ore 13:44

Sicurezza, a Monza e Brianza arrivano i militari dell'esercito.

Strade sicure

Quindici militari in più nella provincia di Monza e Brianza per l'operazione "Strade sicure". È stato deciso dal Viminale, dopo la richiesta del prefetto e degli amministratori locali. “Non vogliamo abbassare la guardia sul fronte della sicurezza” spiega il ministro dell’Interno Matteo Salvini, che pochi giorni fa aveva già confermato l’arrivo di 279 poliziotti in più in Lombardia. Ma non solo. Ora ecco anche i soldati. “La nostra intenzione è poi assumere nel più breve tempo possibile circa 8mila Forze dell’Ordine in più”, ha concluso il vicepremier.

Promessa mantenuta

"Promessa mantenuta", esulta soddisfatto il capogruppo della Lega al Senato, Massimiliano Romeo, che fin dall'elezione al Parlamento si era fatto portavoce delle sollecitazioni di Monza e Brianza al Governo "Abbiamo mantenuto l'impegno che avevamo preso in campagna elettorale su questo fronte - aggiunge Romeo, che a Monza era stato proprio assessore alla Sicurezza - I militari, i soldati dell'esercito, che arriveranno dovranno andare soprattutto a presidiare la stazione di Monza, dove la situazione è da tempo critica".

Situazione critica

Da tempo infatti, il sindaco Dario Allevi aveva chiesto al Governo (prima al ministro Minniti e poi a Salvini) l'invio dell'esercito in città. Una richiesta che il primo cittadino aveva portato avanti subito dopo il suo insediamento alla guida dell'Amministrazione comunale e che aveva continuato a sollecitare soprattutto dopo i numerosi episodi di cronaca e le tantissime segnalazioni da parte di residenti e pendolari. Spaccio, risse, aggressioni, violenze sessuali, questa la triste fotografia che ormai quotidianamente caratterizza la zona della stazione, sia sul lato di via Arosio, sia su quello del Binario 7. Come noto, la Giunta ha da tempo provveduto a predisporre un presidio della Polizia locale supportato da Polizia di Stato e Carabinieri, ma da sempre la soluzione auspicata era quella dei militari in città nell'ambito dell'operazione "Strade Sicure".

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie