Menu
Cerca
Novità a Vedano al Lambro

Sicurezza: telecamere e fototrappole contro gli scaricatori abusivi

Dopo i maxi-pattuglioni dei Carabinieri, nel giardino di via Leopardi sono arrivati gli "occhi elettronici". Tempi duri per chi sversa rifiuti sulle strade

Sicurezza: telecamere e fototrappole contro gli scaricatori abusivi
Cronaca Monza, 26 Marzo 2021 ore 10:13

La parola d’ordine è sicurezza. I cittadini di Vedano al Lambro se ne saranno certamente accorti della presenza massiccia, quasi quotidiana, delle pattuglie dei Carabinieri che effettuano controlli e pattugliamenti nell’area del centro.

Maggiore sicurezza in paese

Cinque pattuglie fisse, in largo Repubblica davanti al Municipio, per presidiare il territorio e controllare anche il corretto rispetto delle normative anti-Covid.

A seguito anche di numerosi episodi di furti in svariate aree del paese, come Comune abbiamo chiesto ai Carabinieri di Monza se fosse possibile presidiare maggiormente il nostro territorio – ha spiegato il sindaco Renato Meregalli – La risposta è stata positiva e infatti ben cinque pattuglie presidiano regolarmente le nostre strade, è un bel segnale per tutta la cittadinanza.

I militari dell’Arma, che prima dell’emergenza sanitaria erano impegnati anche nella sensibilizzazione contro furti e truffe agli anziani proprio a Vedano, hanno anche portato a termine i controlli di locali e attività commerciali. Nulla è risultato fuori norma.

E’ stata una richiesta che è arrivata a seguito di alcuni episodi che si sono verificati recentemente. Quindi è stato necessario intensificare i controlli che si affiancano a quelli che già effettua regolarmente anche la nostra Polizia locale.

Telecamere in via Leopardi

Ma l’occhio vigile della centrale operativa degli agenti del Comando vedanese è arrivato anche in via Leopardi.
Nell’area verde all’angolo con via Parada, infatti, recentemente hanno fatto capolino due nuove e moderne telecamere di sicurezza collegate direttamente con la Polizia locale di largo Repubblica.

La posa del nuovo sistema di videosorveglianza in quel parco giochi è arrivato grazie al collegamento con la nuova rete di fibra ottica che è a servizio della vicina scuola di via Monti – ha sottolineato Meregalli – I lavori della rete veloce, infatti, hanno permesso anche al Comune di potersi allacciare e di intensificare così la presenza di telecamere di sicurezza in luoghi sensibili e delicati.

Secondo le idee del Comune, infatti, l’impianto verrà implementato anche in altri punti chiave del paese.

Le aree delle scuole e del Municipio sono già presidiate dal sistema di videosorveglianza, l’intento è quello di procedere con la posa di nuovi occhi elettronici. Gli osservati speciali, ovviamente, saranno i giardinetti che sono luoghi di incontro e di ritrovo dove, più che altrove, possono anche verificarsi episodi sospetti.

In arrivo le fototrappole

Addio anche agli scaricatori abusivi di rifiuti. Il Comune ha acquistato per il Comando della Polizia locale delle nuove e modernissime «fototrappole» per incastrare gli incivili che abbandonano sacchi di rifiuti e di immondizia lungo le strade del paese.

Le fototrappole serviranno per incastrare chi, incurante del senso civico, lascia sacchi dei rifiuti nei cestini posizionati lungo le strade o nei giardini pubblici. Non è accettabile una cosa del genere, esiste la raccolta differenziata e la piattaforma ecologica per conferire i rifiuti.

A confermare l’acquisto ci ha pensato lo stesso primo cittadino che ha puntato i riflettori sull’esigenza di perseguire il fenomeno che, troppo spesso, si verifica in paese.

(in copertina le nuove telecamere nel giardino pubblico di via Leopardi)

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli