Siringhe e tossici nell’area cani, blitz della Locale

Venerdì i padroni degli animali in via Rota Grassi a Monza hanno chiamato gli agenti

Siringhe e tossici nell’area cani, blitz della Locale
Monza, 01 Luglio 2019 ore 08:30

Siringhe conficcate nei tronchi degli alberi, tossici che dormono sulle panchine all’interno dell’area cani e degrado.
Ancora una segnalazione è arrivata per l’area di via Rota Grassi a Monza dove venerdì mattina presto due agenti della Polizia locale hanno effettuato un blitz dopo la segnalazione di alcuni fruitori dell’area cani vicina ai nuovi giochi per i bambini.

Tossici e siringhe

Migliorata la situazione dello spaccio in ore diurne, anche grazie alle continue operazioni del Nost della Polizia locale (seppure non ancora completamente sgominato), ora le difficoltà sono per la presenza dei tossici. Pare infatti si siano spostati in questa zona anche alcuni vecchi eroinomani che erano sempre bazzicati a Milano in zona Rogoredo. «Si spostano con il treno per venire a dormire nell’area cani – spiegano alcuni padroni di cani – e così alla mattina troviamo di tutto, perfino aghi e siringhe usate».
La problematica dell’eroina purtroppo sta tornando nelle grandi città (e Monza non ne è esente) e non colpisce solo persone straniere ma anche molti italiani. Tra quelli dell’Est, ormai «conosciuto» è un tossico bulgaro che staziona in zona Regina Pacis e che nei suoi momenti peggiori urla e insulta i passanti.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia