Slitta il sacco blu a Meda, ecco perché

C'è chi ancora non l'ha ritirato e chi invece addirittura lo sta già utilizzando. Il sindaco fa chiarezza.

Slitta il sacco blu a Meda, ecco perché
Seregnese, 30 Dicembre 2018 ore 15:52

Slitta il sacco blu a Meda, il sindaco Luca Santambrogio chiarisce perché.

Slitta il sacco blu

Sarebbe dovuta partire con l’inizio del nuovo anno, invece è rinviata a data da destinarsi la nuova modalità di raccolta differenziata con il sacco dotato di microchip. Il motivo? Tra i cittadini c’è ancora parecchia confusione dato che se da una parte c’è chi ha iniziato a utilizzare il sacco blu prima del tempo dall’altra c’è chi ancora non è andato a ritirarlo in Comune. Il sindaco Luca Santambrogio ha cercato di fare un po’ di chiarezza: «La data di avvio della raccolta del secco con i sacchi blu sarà comunicata nelle prossime settimane in più modi (sito del Comune, social, app Junker, manifesti e locandine). Ci hanno segnalato che in via Trento qualcuno aveva già iniziato a esporre i sacchi blu per il conferimento dell’indifferenziato, anche se ancora non è stata avviata la nuova modalità di raccolta».

C’è chi ancora non l’ha ritirato

Se da una parte ci sono cittadini «precipitosi», dall’altra c’è chi ancora non è andato a ritirare i sacchi blu destinati a ogni gruppo famigliare. E anche questo ha causato il ritardo. «Al momento circa il 30 per cento delle utenze non ha ancora ritirato il sacco blu, una percentuale considerevole – aggiunge il sindaco – Questa è la ragione per cui anche nel mese di gennaio sarà prolungata la possibilità di ritiro dei sacchi blu». Per quanto riguarda invece i sacchi arancioni per la raccolta dei pannolini, «nel mese di gennaio comunicheremo le modalità di ritiro e consegna».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia