Solidarietà con la Partita del cuore, pensando a Marchionne

Presentato il match che vedrà scendere in campo la Nazionale Piloti e la Nazionale Calcio Tv

Solidarietà con la Partita del cuore, pensando a Marchionne
25 Luglio 2018 ore 17:52

Solidarietà con la Partita del cuore, pensando a Marchionne.  Presentato il match “Accendi il tuo cuore!” che vedrà scendere in campo la Nazionale Piloti e la Nazionale Calcio Tv.

Solidarietà e beneficenza scendono in campo

E’ stata presentata oggi, mercoledì, presso il ristorante di Villa Campari, la partita di beneficenza che si svolgerà mercoledì 29 agosto, alle ore 20.15, allo Stadio Breda di Sesto San Giovanni. Piloti, vip ed ex calciatori si sfideranno amichevolmente in un evento unico ed emozionante dove la solidarietà sarà la protagonista indiscussa: l’intero ricavato, infatti, sarà devoluto ad associazioni operative sul territorio: la fondazione “Le Olimpiadi del Cuore”, la Fondazione Piloti, la Pro Loco di Cologno Monzese e la Consulta dello Sport di Sesto San Giovanni. E in apertura di conferenza, un doveroso pensiero è stato rivolto al manager di Fca scomparso proprio oggi.

Il ricordo di Sergio Marchionne

Giulio Carissimi, presidente onorario Scuderie Ferrari Club Caprino Bergamasco, ha ricordato Marchionne puntando l’attenzione su quanto si stesse prodigando per riportare il titolo mondiale di Formula 1 a Maranello. “Due sono i personaggi da ricordare in un’occasione speciale come quella di oggi – ha esordito Carissimi, chiedendo poi un minuto di silenzio – Sergio Marchionne e Michael Schumacher”. Entusiasta di ospitare la Partita del cuore è il sindaco di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano. E il grazie per l’aiuto che l’iniziativa porterà con sé è stato espresso anche dal vice sindaco di Cologno, Gianfranca Tesauro. L’Amministrazione colognese, come quella sestese, ha concesso il patrocinio alla partita.

Il progetto benefico sponsorizzato da Paolo Brosio

Tra i progetti che verranno finanziati con la Partita del cuore c’è anche quello sponsorizzato e fortemente voluto dal giornalista e scrittore Paolo Brosio. Il “Peace hospital” sarà il primo ospedale di pronto soccorso a Medjugorje. E le sue porte si apriranno non solo ai pellegrini cristiani, ma anche ai residenti musulmani bosniaci, ai serbi cristiani ortodossi e quelli cattolici croati.

L’aiuto alla Consulta dello sport sestese

Un’altra realtà beneficiaria sarà la Consulta dello Sport. Il suo presidente, Sergio Valsecchi, ne ha spiegato sinteticamente la composizione: al suo interno, con  15 membri, vuole rappresentare l’ampia galassia dell’associazionismo sportivo sestese. Galassia nella quale non può che non entrare di diritto la Pro Sesto, che – con i suoi 600 tesserati e il presidente Gabriele Albertini – aprirà le porte dello stadio per la manifestazione di mercoledì.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia