Cronaca
Monza

Somministrati alcolici ai minori: il Questore dispone la chiusura del bar per 15 giorni 

Si tratta del “Borgo Café", locale monzese già sanzionato nello scorso mese di marzo e nel mese di giugno 2019.

Somministrati alcolici ai minori: il Questore dispone la chiusura del bar per 15 giorni 
Cronaca Monza, 21 Luglio 2022 ore 15:11

Nella giornata di oggi, giovedì 21 luglio, gli agenti della Questura di Monza e della Brianza della Divisione Polizia Amministrativa e di Sicurezza e dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico -  Squadra Volante, hanno eseguito il provvedimento di chiusura ex art. 100 T.U.L.P.S (Testo Unico Leggi di Pubblica Sicurezza) per una durata di 15 giorni nei confronti del pubblico esercizio “BORGO CAFE'" a Monza. Il provvedimento cautelare è stato disposto dal Questore Marco Odorisio per motivi di sicurezza e salute pubblica.

Somministrazione di alcolici ai minori: i controlli degli agenti della Questura

Nel dettaglio, a seguito di controlli e di esposti presentati dai residenti della zona e segnalazioni, soprattutto nei fine settimana, gli agenti della Questura unitamente agli agenti della polizia locale, nella serata di domenica 10 luglio avevano identificato dei minorenni a cui erano stati serviti superalcolici dal personale del bar monzese, senza che nessuno chiedesse loro i documenti per verificarne la maggiore età.

Una volta accertati i fatti, la Divisione Ufficio Polizia Amministrativa e Sicurezza della Questura ha svolto degli approfondimenti relativi alla somministrazione di superalcolici ai minori. Da questi è emerso che il locale in questione era già stato sanzionato per ulteriori violazioni di somministrazione di alcol ai minorenni in due circostanze: nello scorso mese di marzo e nel mese di giugno 2019.

Inoltre il locale era già stato controllato in due occasioni nel mese corrente dagli Agenti della Questura e in quelle circostanze gli agenti avevano identificato persone con precedenti di polizia e denunce per reati in materia di stupefacenti e contro la persona, oltre a tre giovanissimi avventori con segnalazioni per uso personale di sostanze stupefacenti, ed uno gravato da precedenti per reati in materia di stupefacenti.

Sussistendo i presupposti normativi ed accertati i rischi per la sicurezza pubblica e dei cittadini, il Questore della provincia di Monza e della Brianza ha disposto la sospensione dell’attività con chiusura per quindici giorni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie