Sorpresi a rubare scappano e si schiantano in Milano-Meda

Intorno alle 12 di oggi i due uomini sono stati pizzicati mentre cercavano di rubare un'auto alla Valera.

Sorpresi a rubare scappano e si schiantano in Milano-Meda
Desio, 11 Aprile 2019 ore 15:25

Sorpresi a rubare scappano e si schiantano in Milano-Meda. Intorno alle 12 di oggi due uomini sono stati pizzicati dalla Polizia locale mentre armeggiavano intorno un’auto alla Valera

Sorpresi a rubare scappano e si schiantano

Stavano armeggiando intorno a un’auto parcheggiata vicino all’oratorio della Valera, proprio in quel momento però è passata la Polizia locale di Varedo. Alla vista della vettura di servizio, intorno alle 12 di oggi, mercoledì 10 aprile, due uomini sono balzati a bordo della loro Renault Kangoo, ma non sono andati molto lontano. L’agente alla guida li ha seguiti, ma i due furfanti, sentendosi braccati, hanno premuto sull’acceleratore cercando di seminare le forze dell’ordine.

Inseguimento in Milano-Meda

Per uscire dal centro abitato, la Renault ha imboccato la Milano-Meda, in direzione Milano, ma la curva stretta che conduce alla superstrada, percorsa a forte velocità, ha fatto perdere il controllo del veicolo al conducente. L’auto ha abbattuto un palo della segnaletica, poi ha tagliato la carreggiata andando a schiantarsi contro il guard rail in cemento che separa le corsie dei due sensi di marcia.

Nessun altro veicolo coinvolto nell’incidente

Per una pura casualità, in quel momento non passava nessuno sulla Milano-Meda. Si è evitato così che la rovinosa fuga degli aspiranti ladri causasse gravi incidenti. Nell’impatto con il guard rail sono esplosi i due airbarg anteriori della Kangoo. I due fuggitivi  sono usciti dall’abitacolo e sono scappati a piedi scavalcando la barriera.

Polizia locale e carabinieri per gestire il traffico

L’agente di Polizia locale, per evitare che si verificassero altri incidenti, si è subito fermato per gestire il traffico. Intanto chiamava i rinforzi. Poco dopo sul posto sono accorsi il comandante Dario Colombo e una pattuglia dei carabinieri. Una volta arrivato il carro attrezzi, il veicolo incidentato è stato rimosso. Dalle prime indagini la Renault non risulterebbe rubata.