Cronaca

Spacciatore ferisce a calci e pugni gli agenti: arrestato

Il ragazzo, originario della Costa d'Avorio, è irregolare sul territorio italiano

Spacciatore ferisce a calci e pugni gli agenti: arrestato
Cronaca Monza, 03 Ottobre 2017 ore 14:47

L'ivoriano ha ferito quattro agenti della Polizia locale. Ora è in carcere dove è in corso la direttissima

Spacciatore ferisce a calci e pugni gli agenti

Sono volati calci e pugni e 4 agenti della Polizia locale sono finiti in ospedale ma alla fine è stato arrestato.

Si tratta di un cittadino della Costa d'Avorio di 19 anni irregolare e ora in carcere. Il 19enne è stato notato ieri sera poco prima delle 20 in zona Artigianelli. Il ragazzo alla vista della polizia locale ha preso un pacchetto che aveva nascosto dentro una siepe vicino all'edicola e ha tentato di allontanarsi.

La fuga e la colluttazione

Sentendosi braccato il giovane ha buttato il sacchetto in un'aiuola poco lontana e ha cercato di darsela a gambe. Gli uomini della locale sono però riusciti a fermarlo ed è a quel punto che l'ivoriano ha iniziato a prendere a calci e pugni gli agenti riuscendo a divincolarsi e scappando verso via Manzoni in direzione della stazione.

Ed è proprio in via Arosio che è proseguita la colluttazione. Qui l'ivoriano ha trovato ad attenderlo gli agenti in presidio fisso e ha sferrato diversi calci e pugni prima di esserre finalmente ammanettato.

Droga e contanti sequestrati

Portato in comando l'uomo aveva addosso più di 50 grammi di hashish, coltellino, taglierino, 2 cellulari e oltre 400 euro in contanti, sicuramente provento dell'attività di spaccio.

Attualmente si trova in carcere dove è in corso la direttissima in cui deve rispondere di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il bilancio è di 4 agenti della Polizia locale feriti. Uno con 3 giorni di prognosi e gli altri con 10 giorni.

Seguici sui nostri canali
Necrologie