Cronaca
Giussano

Spaccio davanti al bar: chiuso il Darko

Trenta giorni per motivi di ordine e sicurezza pubblica, dopo l'arresto di due persone per droga

Spaccio davanti al  bar: chiuso il Darko
Cronaca Caratese, 07 Novembre 2022 ore 09:38

Questa mattina gli agenti della Questura di Monza  e della Stazione Carabinieri di Giussano, hanno eseguito il provvedimento di chiusura del locale. Per 30 giorni.

Motivi di ordine pubblico e spaccio

Motivi di ordine e sicurezza pubblica, sostanze  stupefacenti  destinate ai giovani: con queste ragioni, questa mattina 7 novembre gli agenti  della Questura di Monza e della Brianza della Divisione Polizia Amministrativa e di Sicurezza (UPAS) e della Stazione Carabinieri di Giussano, hanno eseguito il provvedimento di chiusura del "Darko bar ". Il locale resterà chiuso per 30 giorni. Il  provvedimento cautelare è stato  disposto dal Questore della provincia di Monza e della Brianza Marco Odorisio.

L'intervento dopo la segnalazione

Il provvedimento è scattato dopo che alla   Questura è pervenuta una segnalazione relativa a due arresti effettuati dalla Stazione Carabinieri di Giussano  il 28 ottobre e subito dopo il 1 novembre , nei confronti di due persone dedite allo spaccio di sostanze stupefacenti, nel parcheggio antistante il bar. Nell'occasione sono stati rinvenuti e sequestrati un ingente quantitativo di dosi di sostanze stupefacenti di varia natura: dalla cocaina, ai cannabinoidi, destinate al consumo degli avventori.

I controlli al bar  e le frequentazioni

Inoltre,  è stato accertato grazie ad un numero considerevole di controlli presso il locale, come molti avventori siano legati al mondo dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti, ma anche gravati, a vario titolo, da ulteriori precedenti di polizia per reati di oltraggio, resistenza, violenza o minaccia a pubblico ufficiale, porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere, lesioni, guida in stato di alterazione dall’abuso di sostanze alcoliche e sostanza stupefacenti, inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, rifiuti di indicazioni sulla propria identità, furto, rapina, esercizi arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle persone, e violazioni amministrative per uso personale di sostanze stupefacenti.

Le misure nei confronti dei due arrestati

Nei confronti di uno dei due soggetti arrestati gravati da numerosi precedenti di polizia nonché reiterate condanne penali, per i reati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, è stata avanzata proposta di emissione della Misura di prevenzione del  Foglio di Via Obbligatorio, mentre per l’altro, già destinatario dell’Avviso Orale,  è stato emesso dal Questore di Monza e della Brianza il provvedimento di DACUR, che gli impone il divieto per un anno di accedere e stazionare nelle immediate vicinanze del Bar Darko.

Le conseguenze per il bar

Sussistendo i presupposti normativi ex art. 100 T.U.L.P.S, accertati i rischi per la sicurezza e l’ordine pubblico, nonché la salute pubblica, al fine di evitare il protrarsi delle predette e descritte condizioni di pericolosità sociale, con riguardo alla esigenza obiettiva di tutelare la sicurezza delle persone, il Questore della provincia di Monza e della Brianza ha disposto la sospensione dell’attività con chiusura per   30 giorni.
Seguici sui nostri canali
Necrologie