A Seregno

Con la Spesa solidale raccolti 500 chili di generi alimentari

Il progetto promosso dal Comune di Seregno e dalla Caritas: in alcuni supermercati si possono lasciare dei prodotti per le famiglie bisognose

Con la Spesa solidale raccolti 500 chili di generi alimentari
Seregnese, 13 Luglio 2020 ore 16:52

In un mese raccolti cinquecento chilogrammi di generi alimentari con il progetto Spesa solidale, promosso dal Comune di Seregno e dalla Caritas della Comunità Pastorale San Giovanni Paolo II. Un aiuto concreto a un centinaio di famiglie in grave difficoltà economica.

Spesa solidale, raccolti cinquecento chili

Nel primo mese della Spesa solidale raccolti cinquecento chilogrammi di generi alimentari e di prima necessità. Partenza positiva per l’iniziativa benefica nella quale sono coinvolti venticinque volontari, di cui una decina impegnati nel ritiro di quanto viene raccolto negli esercizi commerciali che aderiscono al progetto. Gli altri volontari si occupano della consegna dei pacchi alle famiglie individuate tramite Centro d’Ascolto e Servizi Sociali del Comune di Seregno.

2 foto Sfoglia la gallery

I supermercati che aderiscono

A Seregno la campagna di raccolta alimentare prosegue nei supermercati Esselunga di San Salvatore, Iperal di via Verdi, Simply di via Volta e Tigotà di via Garibaldi. Il progetto Spesa solidale, che si avvale di un magazzino provvisorio nella zona di via Luini, è il presupposto per un successivo e più ampio progetto: un “Emporio della Carità” dove le persone potranno recarsi per ritirare una spesa, fra quanto sarà disponibile, anziché ricevere il pacco preconfezionato a casa.

La soddisfazione dell’assessore alle Politiche sociali

“Siamo estremamente soddisfatti dell’avvio del progetto e della risposta della cittadinanza al nostro appello alla solidarietà – commenta Laura Capelli, assessore alle Politiche Sociali – E’ una modalità semplice e quotidiana di generosità verso le persone in maggiore difficoltà, una modalità che certamente fa crescere il senso di comunità. Grazie a tutti coloro che hanno donato e che continueranno a farlo, agli esercizi commerciali che ci stanno supportando e a tutti i volontari che si sono messi a disposizione del progetto”.

Torna alla home page.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia