Straniero furioso con Trenord: “10 milioni di utile, e i pendolari?”

"Questo utile è forse il frutto dell'incuria e del pessimo servizio reso ai viaggiatori?"

Straniero furioso con Trenord: “10 milioni di utile, e i pendolari?”
Monza, 24 Aprile 2018 ore 18:38

Oggi è stata l’ennesima giornata delirante per i pendolari lecchesi e non solo. Agli ormai cronici guasti (che hanno provocato disagi sulla Tirano-Lecco-Milano) si è aggiunto persino un ubriaco che ha dato in escandescenza sui binari e ha mandato in tilt la circolazione sulla Lecco-Carnate-Milano. Un situazione allucinante, difficilmente sopportabile, resa per i pendolari ancor più fastidiosa dopo la notizia, che abbiamo riportato ieri, relativa agli utili milionari di Trenord. Anche il consigliere lecchese dem Raffaele Straniero fatica non poco a “trovare una sintesi” tra queste due situazioni agli antipodi.

Straniero contro Trenord

L’assemblea degli azionisti di Trenord ha approvato lunedì scorso il bilancio di esercizio 2017 che evidenzia un utile netto di 10,5 milioni. “La notizia, in sé positiva, fa nascere però spontanee due domande – commenta a caldo il consigliere del PD Raffaele Straniero .  “Questo utile è forse il frutto dell’incuria e del pessimo servizio reso ai viaggiatori? Perché è evidente che da una società che gestisce un servizio pubblico di questa importanza non è questo il risultato che ci si aspetta! I risultati che interessano ai pendolari purtroppo risultano da tempo non pervenuti”.

Come vengono re investiti gli utili?

“Ed ecco la seconda domanda: possiamo aspettarci finalmente dei ‘dividendi’ per i pendolari? Non siamo così ingenui da non sapere che gli utili o vengono reinvestiti nell’azienda oppure producono dividendi solo a favore degli azionisti… Però in questo caso ci interessa che questi utili possano fruttare già dal 2018 servizi migliori per i pendolari o investimenti a favore della flotta di Trenord” specifica Straniero.

Richiesta di trasparenza

“Abbiamo richiesto l’accesso agli atti per confrontarci nel merito – conclude il consigliere dem – mi auguro pertanto di riuscire a conoscere maggiori dettagli, in particolare su ‘costumer satisfaction’, piano industriale e investimenti che alla luce questi numeri diventano sempre più improcrastinabili”.

Necrologie