Studenti monzesi in campo per l’abolizione delle armi

Lunedì 25 febbraio 2019 alle 11 nell'aula consiglio del Mosè Bianchi si illustrerà un progetto per diffondere la conoscenza della Carta dei Doveri tra gli studenti.

Studenti monzesi in campo per l’abolizione delle armi
Monza, 19 Febbraio 2019 ore 10:31

Studenti monzesi in campo per l’abolizione delle armi. Lunedì 25 febbraio 2019 alle 11 nell’aula consiglio del Mosè Bianchi i referenti del Rotary Club Monza Nord Lissone, insieme ai docenti di alcune scuole superiori, illustreranno un progetto atto a diffondere la conoscenza della Carta dei Doveri tra gli studenti dei propri istituti.

Carta dei Doveri Umani

La Carta dei Doveri Umani, promossa da Rita Levi Montalcini, con la collaborazione di 15 premi Nobel, diffusa nel nostro territorio grazie alle iniziative del Rotary club Monza nord Lissone, sarà al centro di una serie di attività presso alcuni istituti superiori di Monza. Secondo il Rotary Monza Nord Lissone e i dirigenti scolastici delle scuole coinvolte è significativo riproporre la Carta dei Doveri dopo circa 25 anni dalla sua promulgazione. E’ ancora attuale e propone una serie di problematiche che riguardano il nostro futuro a cui, quindi, dobbiamo dare una risposta. Abbiamo appena celebrato il 70° anniversario della Dichiarazione dei diritti umani e il 70°anniversario della nostra Costituzione che dichiara, oltre ai diritti, i doveri dei cittadini. La Carta dei Doveri può essere, quindi, un valido spunto per approfondire tematiche e sviluppare la consapevolezza di una cittadinanza responsabile ed attiva.

Ecco le scuole coinvolte

Questi i motivi per cui il Rotary club Monza nord Lissone ha presentato la Carta dei Doveri alle scuole di Monza che hanno prontamente accettato e si sono attivate in diversi modi per elaborare attività e percorsi educativi. Gli istituti coinvolti sono: l’IIS Mosè Bianchi, l’ITI Pino Hensemberger, il liceo artistico Nanni Valentini, il liceo Carlo Porta, il liceo classico Zucchi ed il liceo scientifico Frisi. L’iter di preparazione avviato dai diversi istituti prevede differenti metodologie e proposte. L’IIS Mosè Bianchi, l’ITI Pino Hensemberger, il liceo artistico Nanni Valentini ed il liceo Carlo Porta hanno deciso di parlarne ai loro studenti attraverso il Debate. La loro è una scelta metodologica precisa ed innovativa, praticata da questi istituti già da alcuni anni. La direzione ed il coordinamento è del DS Garlati, naturalmente con la collaborazione dei diversi DS e docenti aderenti alla rete “We Debate”.

Il tema dei dibattiti

I dibattiti verranno condotti secondo il seguente calendario: 9 marzo presso IIS Mosè Bianchi ore 10,15 – 12,15 PRO Liceo Nanni Valentini – OPP IIS Mosè Bianchi; 16 marzo presso ITI Pino Hensemberger ore 10,00 – 12,00 PRO Liceo Carlo Porta – OPP ITI Pino Hensemberger; 23 marzo presso Liceo artistico Nanni Valentini ore 8,15 – 10,15 PRO ITI Pino Hensemberger – OPP Liceo Nanni Valentini; 30 marzo presso Liceo Carlo Porta ore 10,00 – 12,00 PRO IIS Mosè Bianchi – OPP Liceo Carlo Porta. Il topic su cui gli studenti discuteranno sarà il seguente: “E’ dovere dei cittadini agire nella direzione dell’abolizione dell’uso di armi in ogni ambito”. In ciascuna delle date sopra riportate, prima di ciascun dibattito, esponenti del Rotary club Monza nord Lissone, il DS Garlati e il DS dell’istituto ospitante faranno conoscere agli studenti la Carta dei Doveri, aprendo una riflessione sui principi contenuti nella stessa. Il liceo classico Zucchi e il liceo scientifico Frisi stanno lavorando con percorsi propri, che verranno illustrati nel corso della conferenza stampa. Al termine del torneo di Debate e dei percorsi, nella mattinata del 3 giugno 2019, presso il teatro Binario Sette, alla presenza dell’assessore all’istruzione del Comune di Monza, tutti i giovani studenti delle diverse scuole presenteranno alla cittadinanza quanto hanno elaborato rispetto alla Carta dei Doveri.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia