Cronaca
Sulbiate

Sulbiate piange l'ex sindaco Carlo Stucchi

L'ex primo cittadino si è spento stamattina, giovedì 21 luglio 2022. Aveva 92 anni e ha guidato il paese dal 1970 al 1977

Sulbiate piange l'ex sindaco Carlo Stucchi
Cronaca Vimercatese, 21 Luglio 2022 ore 12:09

Sulbiate piange la scomparsa dell'ex sindaco Carlo Stucchi. L'ex primo cittadino, che guidò il paese dal 1970 al 1977, si è spento stamattina, giovedì 21 luglio 2022, all'alba.

Stucchi, ricordiamo, nel corso della sua vita, era professore di scuola superiore e fu anche, per alcuni anni, preside del'istituto scolastico "Vanoni" di Vimercate durante gli anni '70, quelli che coincisero con il suo mandato da sindaco.

 

Famiglia storica originaria di Cascina Cà

Democristiano nel cuore e nell'anima, grande politico e personalità carismatica, Stucchi proveniva da una storica famiglia di Sulbiate cresciuta a Cascina Cà. Impossibile dimenticare la figura di Cesarina Stucchi, sorella dell'ex sindaco e insengante alle elementari di via Mandelli, scomparsa nel settembre del 2006 e di suor Carla Stucchi, ex superiora del convento di via Madre Laura e anch'essa sorella di Carlo.

Nel 2010, in occasione del centenario del Comune di Sulbiate, Stucchi partecipò alle celebrazioni organizzate dall'allora ex sindaco Maurizio Stucchi alla presenza di altri ex primi cittadini: Marina Giorgi, Giampiero Cavenago, Mario Benaglia, Francesco Brambilla.

Il suo discorso in occasione del centenario del Comune

Durante il suo discorso Stucchi ricordò il clima politico in cui si era insediata la sua Giunta. L'ex sindaco, ricordiamo, prese le redini di Sulbiate dopo Carlo Cremonesi, primo cittadino di Sulbiate dal 1950 al 1970.

"Tutti i componenti dell'Amministrazione uscente se ne erano andati, per cui era stato difficile istaurare delle relazioni - Aveva ricordato Stucchi durante la cerimonia -  Ricordo che in quegli anni del mio mandato erano in corso i lavori di realizzazione  dei colombari al cimitero, e che non c'era il Piano regolatore ed il paese, prima del mio arrivo, si stava sviluppando per conto suo. Ricordo che l'allora sindaco di Bellusco aveva comunicato che non vi erano più posti disponibili alla scuola per ospitare i ragazzi di Sulbiate e che quindi si era dovuto cercare una nuova collocazione e che era stata istituita l'imposta di famiglia e provveduto alla metanizzazione del paese. Spero che in futuro possa esserci maggiore coesione tra la vecchia e la nuova generazione di sulbiatesi".

Al momento non sono ancora state fissate le esequie.

 

Ampio servizio lo potrete leggere sul Giornale di Vimercate in edicola a partire da martedì 26 luglio 2022

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie