Svolta in Lombardia Fecondazione eterologa solo con 66 euro di ticket

Sono tre i tipi di fecondazione eterologa: con seme da donatore con inseminazione intrauterina, con seme da donatore in vitro e con ovociti da donatrice

Svolta in Lombardia Fecondazione eterologa solo con 66 euro di ticket
Monza, 30 Dicembre 2017 ore 20:20

“Come anticipato a partire dal 1 gennaio del 2018 le prestazioni di Procreazione medicalmente assistita (Pma) eterologa effettuate sul territorio regionale saranno garantite dal sistema sociosanitario lombardo” . In che modo?  “Attraverso le strutture accreditate e a contratto. Gli interessati provvederanno solo al pagamento del ticket, 36 euro. A ciò si dovrà aggiungere il  ticket regionale, di 30 euro. Abbiamo disposto, inoltre, che l’ Asst Niguarda di Milano presenti uno studio di fattibilità per la creazione di una banca regionale. E anche  di crioconservazione dei gameti. Ciò  per rendere concretamente realizzabili le Pma in Lombardia”. Lo comunica l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera. Lo ha fatto  commentando l’approvazione da parte della Giunta della delibera sulle determinazioni in merito alle prestazioni di procreazione medicalmente assistita di tipo eterologo.

Banca  biologica

“L’incarico per la creazione della banca di crioconservazione dei gameti  ha origine dalla scarsa disponibilità di gameti provenienti da donatori depositati presso altri centri di conservazione italiani” spiega quindi Gallera. “Il mandato affidato all’ Asst Niguard consiste nel presentare uno studio comprensivo di costi per la realizzazione e il mantenimento della banca regionale adeguata ai requisiti strutturali, in particolare per lostoccaggio e distribuzione dei gameti”.

Archivio informatico

“Abbiamo, invece, confermato – prosegue il titolare regionale della Sanità – l’operatività, presso la Fondazione Irccs Cà Granda Policlinico di Milano, di un archivio informatico interoperabile tra tutti i centri Pma obbligati a conferire i dati. Ciò affinché sia garantita la tracciabilità e sicurezza delle cellule riproduttive dalla donazione, all’eventuale nascita”.

 Tre tipi di fecondazione eterologa

“Con la deliberconfermiamo come da normativa vigente, che le prestazioni di fecondazione eterologa potranno essere effettuate per massimo tre cicli nelle strutture sanitarie pubbliche. Il tutto  in regime ambulatoriale, fino al compimento del 43° anno”. Sono tre i tipi di eterologa ovvero con seme da donatore con inseminazione intrauterina. Con seme da donatore in vitro e con ovociti da donatrice

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia