Al Ballerini 25 tablet elettorali “Pesanti e scomodi. Ma funzionano”

Il parere del preside Roberto Pagani. 

Al Ballerini 25 tablet elettorali “Pesanti e scomodi. Ma funzionano”
Seregnese, 02 Febbraio 2018 ore 15:02

Sono 25 i tablet utilizzati per il referendum della Lombardia arrivati all’istituto Ballerini di Seregno nel mese di dicembre. Il parere del preside Pagani.

Al Ballerini 25 tablet elettorali

Pesanti e scomodi da portare con sé. Però sono funzionanti”. Così Roberto Pagani, preside dell’istituto Ballerini di Seregno che ha ricevuto nel mese di dicembre 25 tablet utilizzati per il referendum della Lombardia dello scorso 22 ottobre.

“Abbiamo fatto una simulazione insieme ai docenti di informatica e di matematica per verificare il loro utilizzo” spiega il preside. Viste però le loro dimensioni è stato necessario trovare un’aula apposita: “A differenza dei tablet tradizionali, questi sono di dimensioni notevoli e sono anche più pesanti. Portarli con sé è complesso, devono restare in un’aula. Ecco perché abbiamo trovato una classe in cui collocarli. Ora dobbiamo terminare di attrezzarla, dopodiché potranno essere utilizzati da tutta la scuola, dai bambini delle elementari fino alle superiori”.

“Pesanti e scomodi. Ma funzionano”

In merito alla questione è emersa però della polemica, con il candidato alla presidenza della Regione, Giorgio Gori che ha definito i tablet inutilizzabili e ha definito il tutto come un’operazione di immagine da parte del presidente Roberto Maroni. “Non voglio entrare nel merito della polemica politica – afferma Pagani – di certo questi si allontanano molto dai tablet veri e propri. Sono più pesanti e non si possono portare con sé. Più che tablet è meglio definirli pc. Però è anche vero che sono funzionanti. Per cui credo che la verità stia nel mezzo, un po’ come in tutte le cose”.

Tablet alle scuole Giorgio Gori “Sono inutilizzabili”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia