Cronaca
pronto intervento

Tenta di molestare alcune ragazze poi aggredisce la Polizia Locale

E' successo davanti alla palestra di via Agnesi a Desio, un agente è rimasto ferito

Tenta di molestare alcune ragazze poi aggredisce la Polizia Locale
Cronaca Desiano, 10 Agosto 2022 ore 15:08

Tenta di molestare alcune ragazze poi aggredisce la Polizia Locale. E' successo davanti alla palestra di via Agnesi a Desio, un agente è rimasto  ferito

Tenta di molestare alcune ragazze poi aggredisce la Polizia Locale

Una agente di Polizia Locale è rimasto ferito nella colluttazione con un uomo fermato in via Agnesi mentre cercava di molestare alcune ragazze. Ieri pomeriggio, martedì 9 agosto, un gruppo di giovani si trovava davanti alla palestra di via Agnesi, quando si è avvicinato l'uomo, uno straniero, che ha iniziato a infastidire le ragazze, tra cui anche alcune minorenni

La colluttazione con gli agenti

Allertata la Polizia Locale è accorsa sul posto ma alla vista degli operatori in divisa l'uomo ha iniziato a insultarli e ha cercato di colpirli. Uno degli agenti è rimasto ferito ma la pattuglia è comunque riuscita a fermare il soggetto, già noto alle Forze dell'Ordine. Era stato  segnalato per reati, furti, resistenza a Pubblico Ufficiale e ha un divieto di dimora sul territorio provinciale: è stato quindi accompagnato presso il comando di via Partigiani d’Italia e tratto in arresto

Continuano i pattugliamenti per la sicurezza

Anche in queste settimane la Polizia Locale prosegue i servizi di presidio del territorio con un impegno costante in pattugliamenti  mirati alla tutela della sicurezza urbana su tutto il territorio comunale in difesa dei cittadini e non solo

Il commento del vicesindaco Andrea Villa

Purtroppo nonostante avesse dei precedenti, sia stato fermato diverse volte anche nel mese di luglio per altri reati e avesse il divieto di dimora in provincia di Monza e Brianza, le leggi attualmente in vigore gli hanno permesso di essere rilasciato dopo poche ore. Ringrazio i nostri agenti che sono intervenuti nel giro di pochi minuti e auspico che, nell'agenda del prossimo governo, ci sia una seria riforma della giustizia che preveda delle pene certe e severe anche per chi commette azioni di questo genere. E che rispedisca al mittente chi viene nel nostro paese non per lavorare ma per delinquere
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie