Tenta furto in palestra, preso e condannato

Era stato sorpreso a Carate Brianza mentre cercava di forzare un armadietto negli spogliatoi.

Tenta furto in palestra, preso e condannato
Caratese, 10 Febbraio 2020 ore 15:58

Tenta furto in palestra, preso e condannato. Era stato sorpreso a Carate Brianza mentre cercava di forzare un armadietto negli spogliatoi.

Tenta furto in palestra, preso e condannato

Diciotto mesi di reclusione (pena sospesa) per un tentato furto in palestra a Carate Brianza . Nei guai è finito un uomo di 54 anni residente in provincia di Bergamo.E’ stato condannato l’altra settimana dal giudice monocratico del tribunale di Monza, Letizia Daniela Brambilla. Anche la Procura, rappresentata in aula dal vice procuratore onorario, Luigi Pisoni, aveva chiesto la condanna dell’imputato.

I fatti risalgono al 2016

I fatti oggetto di contestazione risalgono al 1° novembre del 2016. Secondo la ricostruzione della Pubblica accusa, il tentativo di furto si era consumato all’interno di una palestra di Carate Brianza. L’imputato era stato sorpreso mentre stava tentando di forzare un armadietto all’interno dello spogliatoio. Nel suo mirino era finito un  uomo di 49 anni di Desio, o meglio, il suo armadietto. Il 54enne bergamasco  è stato pizzicato proprio mentre stava tentando di forzarne la serratura. All’interno erano custoditi il portafogli e altri accessori personali del desiano ma il colpo  è  fortunatamente andato a vuoto.

La posizione penale dell’imputato è stata aggravata dal fatto che questi aveva un precedente specifico. Una circostanza che ha appesantito il quadro sanzionatorio al momento della sentenza.

TORNA ALLA HOME