Tenta di nascondere la droga nelle mutande, ma finisce in manette

A finire nei guai è stato un operaio 38enne residente a Caponago

Tenta di nascondere la droga nelle mutande, ma finisce in manette
14 Maggio 2017 ore 20:30

Vistosi ormai con le spalle al muro ha tentato il tutto per tutto, giocandosi l’ultimo asso nella manica. O meglio…nelle mutande. A finire nei guai è stato un operaio 38enne residente in paese e già noto alle Forze dell’ordine, arrestato nella nottata di ieri dai Carabinieri della stazione di Carugate per detenzione di sostanze stupefacenti.

L’arresto

L’uomo è stato fermato in via Leonardo Da Vinci intorno alle 23 dai Militari, nell’ambito del servizio finalizzato a frenare il fenomeno dello spaccio di droga. Durante la perquisizione personale il caponaghese è stato trovato in possesso di un grammo di cocaina. A quel punto sono scattati anche i controlli nell’abitazione del 38enne che, una volta entrato in casa, ha estratto da un cassetto 300 grammi di hashish infilandosi in fretta e furia nelle mutande, nella speranza di non essere visto. Senza fortuna però, visto che i Carabinieri lo hanno colto proprio sul fatto, bloccandolo e traendolo in arresto. Durante le operazioni di perquisizione, nell’appartamento è stato rinvenuto anche materiale  utile al confezionamento degli stupefacenti.

Sbrigate le formalità di rito in caserma, l’uomo è stato nuovamente accompagnato alla sua abitazione agli arresti domiciliari, in attesa del processo per direttissima.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia