Tentano rapina in pasticceria ma restano con l’amaro in bocca

Una commessa è riuscita a chiamare i carabinieri e i furfanti sono scappati.

Tentano rapina in pasticceria ma restano con l’amaro in bocca
Desiano, 28 Dicembre 2018 ore 18:22

Tentano rapina in pasticceria ma restano con l’amaro in bocca. Una commessa è riuscita a chiamare i carabinieri e i furfanti sono scappati

Tentano rapina in pasticceria

E’ rimasto l’amaro in bocca ai rapinatori che il giorno della Vigilia di Natale volevano impadronirsi dell’incasso della pasticceria Arnaboldi di Bovisio Masciago. Una commessa però è riuscita a dare l’allarme e i furfanti sono fuggiti a gambe levate.  La pasticceria stava per chiudere, quando verso le 20 un uomo con il volto coperto da un passamontagna e una pistola in pugno, ha fatto irruzione nel negozio.

Commessa avvisa le forze dell’ordine

Una volta davanti al bancone ha intimato alla commessa di consegnargli l’incasso. Nel frattempo però, una collega è riuscita a uscire dal retro e ad avvisare i carabinieri. Mentre la donna parlava al telefono con le forze dell’ordine per chiedere di intervenire, è stata notata dal complice dell’uomo armato che stava facendo il palo fuori dal negozio.

Furfanti in fuga

Ormai erano stati scoperti e bisognava correre ai ripari. A quel punto non gli è rimasto altro che avvertire il complice e scappare prima di essere braccati. E così ha fatto. L’uomo con pistola e passamontagna ha abbandonato di fretta e furia il suo intento ed è corso fuori dalla pasticceria, poi entrambi si sono dileguati.

Sono arrivati i carabinieri

Pochi minuti dopo in piazza Anselmo IV è arrivata una gazzella dei carabinieri. I militari hanno raccolto le testimonianze dei presenti e avviato le indagini per cercare di risalire all’identità dei due uomini. I carabinieri non escludono che siano gli stessi autori di una rapina messa a segno pochi giorni fa a Paderno Dugnano.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia