Tettamanzi: oggi il trasferimento a Milano

sono stati migliaia i pellegrini che in questi giorni hanno voluto rendere omaggio al feretro visitando la camera ardente presso la Villa Sacro Cuore di Triuggio

Tettamanzi: oggi il trasferimento a Milano
07 Agosto 2017 ore 13:18

Oggi il cardinale Tettamanzi in Duomo a Milano

Tettamanzi trasferito in Duomo

E’ tutto pronto a Triuggio per il trasferimento della salma del Cardinale Dionigi Tettamanzi nel Duomo di Milano. La salma è stata composta con la veste rossa cardinalizia e, secondo la secolare tradizione degli Arcivescovi Ambrosiani, con gli abiti liturgici pontificali di colore bianco.

L’arrivo del feretro

L’arrivo nel Duomo di Milano è prevista per le 15.00. Ad accoglierla sul sagrato ci saranno l’arciprete, l’arcidiacono, il Cerimoniere e il Vice Cerimoniere. Inoltre presenzieranno all’arrivo anche il Sindaco di Milano sala e i rappresentanti di Prefettura e Regione.

Al suono della campana maggiore del Duomo il feretro entrerà nella cattedrale e arriverà davanti all’altare maggiore. Qui il corpo sarà collocato con i piedi rivolti verso l’altare secondo l’uso delle Esequie Ambrosiane.

I riti in Duomo

Dalle 16 e fino alle 22 i milanesi potranno sostare per la preghiera davanti alla bara chiusa. Alle 17.30 in Duomo la Messa di suffragio da monsignor Gianantonio Borgonovo, Arciprete del Duomo. Alle 18.30 il cardinale Angelo Scola presiederà in Duomo la recita del Rosario. I funerali verranno celebrati in Duomo a Milano martedì 8 agosto alle 11.

Migliaia di fedeli a Triuggio

Intanto sono stati migliaia i pellegrini che in questi giorni hanno voluto rendere omaggio al feretro visitando la camera ardente presso la Villa Sacro Cuore di Triuggio, dove il Cardinale è spirato sabato 5 agosto. Insieme ai parenti e agli amici, i fedeli giunti dai comuni vicini, del paese natale Renate, da Milano e altre città della Diocesi. Presente anche una delegazione di sindaci della Brianza.

Tettamanzi

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia